Corruzione: perquisizioni per 19 indagati Anas
Cronaca

Corruzione: perquisizioni per 19 indagati Anas

anas
La Procura di Firenze ha inserito, nelle ultime 24 ore, 19 persone nel registro degli indagati per corruzione. Vediamo in dettaglio cosa è successo.

19 persone sono state inserite nel registro degli indagati all'interno dell'inchiesta "Strade dell'oro", iniziata nel 2015 dalla Procura di Firenze.

La Procura di Firenze ha inserito, nelle ultime 24 ore, 19 persone nel registro degli indagati per corruzione. Vediamo in dettaglio cosa è successo.

Gli indagati sono accusati oltre che d’abuso di ufficio anche di corruzione e frode in appalto. Tra gli indagati vi sono anche quattro dirigenti ed ex dirigenti.

Gran parte di questi ultimi risiedono in provincia di Grosseto,gli altri a Firenze e dintorni. Il periodo in cui osno avvenuti i fatti di corruzione e abuso d’ufficio vanno dal 2012 al 2013, lasso di tempo nel quale la Procura di Firenze aveva iniziato l’operazione “Strade dell’oro“, che andava appunto a valutare i reati in corso lungo le strade stesse in questione.

Gli agenti hanno perquisito tutte le abitazioni e propietà degli indagati, ma per il momento non si hanno notizie riguardo eventuali scoperte particolari.

Sempre nell’ambito di quest’inchiesta, nel settembre 2015, erano state perquisite le abitazioni di 7o lavoratori Anas, di cui 4 vennero messi ai domiciliari. Erano Antonio Mazzeo (Capo Compartimento Anas Toscana), Roberto Troccoli (direttore amministrativo), Nicola Cenci (funzionario Anas) e Francesco Mele (imprenditore).

Vennero indagate altre 24 persone.

L’inchiestra ha portato alla luce la distribuzione di una serie di mazzette pari al 5% del valore dell’appalto stradale in questione, il che fa ammontare la spesa a quasi mezzo milione di euro.

Al momento non si hanno altre informazioni a riguardo, seguiranno aggiornamenti. E’ troppo presto per predire le decisioni dei magistrati competenti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche