Corso di volontariato "Migrazioni e migranti" | Notizie.it
Corso di volontariato “Migrazioni e migranti”
Cronaca

Corso di volontariato “Migrazioni e migranti”


Il corso di formazione al volontariato internazionale “Migrazioni e migranti”, organizzato da VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) e MGS (Movimento Giovanile Salesiano dell’Italia Centrale), si svolgerà a Roma presso la sede del Università Cattolica del Sacro Cuore e avrà una durata di circa 5 mesi, da ottobre 2011 fino a marzo 2012.

Il corso di volontariato ha l’obiettivo di formare nuovi operatori della cooperazione e del terzo settore, in particolare nuovi volontari pronti ad intraprendere nuove esperienze in giro per il mondo e ad accrescere la propria professionalità, attraverso un confronto su diverse tematiche relative alla solidarietà, allo sviluppo, alla cooperazione internazionale e ai diritti umani.

I destinatari del corso sono giovani, operatori del non profit, insegnanti e studenti universitari che, attraverso la partecipazione al corso, avranno poi l’opportunità di vivere un’esperienza concreta in Italia o all’estero, a scelta tra diverse possibilità: weekend spirituale, collaborazione di circa 10 giorni con l’associazione “Sahara Libre” per prestare aiuto presso un campo profughi in Marocco, un’esperienza missionaria con i Salesiani o un mese di volontariato in un paese povero.

Quest’anno il corso di focalizza sul tema “Migrazioni e migranti”, con la possibilità di scegliere tra 2 percorsi formativi: nel primo percorso, che avrà ufficialmente inizio il 15 ottobre 2011, saranno analizzate esperienze italiane concrete, con l’obiettivo di coinvolgere attivamente tutti i partecipanti, mentre con il secondo percorso formativo, che inizierà il 24 ottobre 2011, si vuole realizzare un approfondimento economico, sociale e culturale sul tema delle migrazioni, creando un quadro chiaro sull’attuale situazione italiana e internazionale.

Per informazioni dettagliate sugli orari e i giorni, è possibile far riferimento al programma del corso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche