Corteo 1°maggio: violenti scontri tra manifestanti e polizia
Corteo 1°maggio: violenti scontri tra manifestanti e polizia
Esteri

Corteo 1°maggio: violenti scontri tra manifestanti e polizia

parigi 1

Si sono verificati, durante le celebrazioni della festa dei lavoratori, forti disordini a Parigi e Istanbul.

Duri scontri a Parigi tra polizia e manifestanti durante il corteo, partito pacificamente da piazza della Bastiglia, del 1°maggio.

Circa 1200 persone incappucciate hanno dato inizio a pesanti scontri a partire dal ponte Austerliz sulla Senna. Secondo la Prefettura francese, i manifestanti provengono dall’area dell’estrema sinistra e da quella anarchica. Durante una vera e propria guerriglia urbana, hanno incendiato una concessionaria della Renault, distrutto le vetrine di Mc Donald’s e aggredito diversi giornalisti presenti, colpiti con fumogeni. Gli ordigni incendiari hanno danneggiato diversi negozi, causando degli incendi: parte del cielo di Parigi è stato coperto da dense colonne di fumo. Le forze dell’ordine hanno cercato di trattenere e poi respingere i militanti, ricorrendo a cannoni ad acqua e utilizzando i gas lacrimogeni. La tensione resta alta nella capitale francese.

parigi 3

Un “appuntamento rivoluzionario”

Due persone erano già state fermate dalla polizia prima che il corteo partisse. Secondo quanto riferisce Il Fatto Quotidiano, il 30 aprile la Prefettura di Parigi aveva già allertato le autorità verso il rischio, piuttosto concreto, che la manifestazione subisse l’infiltrazione di elementi estremisti.

Tali gruppi, tramite “(…) attacchi violenti alle forze dell’ordine e ai simboli del capitalismo”, miravano a trasformare il 1°maggio in un “grande appuntamento rivoluzionario”. Gli slogan- riportati sempre da Il Fatto Quotidiano- scanditi durante le violenze lasciano poco spazio a eventuali dubbi: “Parigi sveglia, sollevati!”, “Tutti odiano la polizia”, “Questa volta siamo organizzati”.

parigi 2

La nota del ministro dell’Interno

Il ministro dell’Interno francese Gerard Collomb ha espresso, tramite Twitter, “ferma condanna delle violenze e degli atti degradanti commessi a margine del corteo del Primo maggio a Parigi. E’ stato messo in atto tutto il necessario per far smettere questi gravi disordini e arrestare i responsabili di questi atti inqualificabili”.

Istanbul: 84 arresti

Si registrano episodi violenti anche a Istanbul, dove vi sono stati scontri tra polizia e manifestanti. Il corte del Primo maggio è stato dirottato verso Maltepe, quartiere periferico della capitale turca. Piazza Taksim infatti ha un forte valore simbolico: negli ultimi anni tutte le forme di protesta, di vario carattere, contro il governo si sono concentrate in quell’area.

Per tale ragione, le autorità hanno predisposto forti misure di sicurezza. Anche la via pedonale Istiklal, ricca di esercizi commerciali e luoghi culturali, è stata chiusa al pubblico. I manifestanti hanno però tentato di eludere i divieti, provocando la ferrea reazione delle forze dell’ordine. Secondo la polizia turca, 84 persone sono state arrestate. Il governo ha mobilitato numerosi agenti, riferisce Repubblica, chiudendo anche quattro stazioni della metropolitana e le due reti di funicolare che portano verso il centro di Istanbul.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche