×

Cosa accadrebbe se la Bielorussia scendesse in campo contro l’Ucraina

Uno scenario di non gran peso militare ma di alto impatto geopolitico: ecco cosa accadrebbe se la Bielorussia scendesse in campo contro l’Ucraina

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko

Cosa accadrebbe se la Bielorussia scendesse in campo contro l’Ucraina? La possibilità di una svolta militare del regime più fedele a Putin, quello di Alexander Lukashenko, è finita nelle analisi delle intelligence occidentali e di un ex alto ufficiale ucraino, il tenente generale Ihor Romanenko.

Il dato è che Usa e Nato non ritengono affatto improbabile che la Bielorussia potrebbe unirsi alla Russia nella guerra contro l’Ucraina.

Se la Bielorussia scendesse in campo

Un funzionario militare degli Usa lo ha detto alla Cnn: “È sempre più probabile che la Bielorussia entri nel conflitto, Putin ha bisogno di supporto e qualsiasi cosa aiuterebbe”. E ci sono anche fonti interne dall’opposizione di Minsk: pare che le unità combattenti bielorusse siano pronte ad entrare in Ucraina nei prossimi giorni dopo una serie di epurazioni di comandanti contrari alla scelta.

Epurazioni di alti ufficiali contrari

Militarmente è poca roba, anche a contare che la Bielorussia ha dignitosissimi reparti spetsnaz “bianchi”, ma geopoliticamente sarebbe una brutta faccenda perché allargherebbe il conflitto. Il generale Romanenko lo ha spiegato ad Al Jazeera: la Bielorussia potrebbe unirsi alla mischia dalla parte di Mosca e “inviare tra i 10 e i 15 battaglioni tattici composti da un massimo di 800 uomini ciascuno per aiutare l’esercito russo in stallo”.

Poi la chiosa: “A giudicare da come si svolgono le cose, la possibilità è alta”.

Contents.media
Ultima ora