Cosa fare se lui ce l’ha troppo piccolo
Lifestyle

Cosa fare se lui ce l’ha troppo piccolo

Pene piccolo "David" di Michelangelo.
Pene piccolo "David" di Michelangelo.

Ogni uomo ha la forma del pene diversa e può capitare che le sue dimensioni non siano enormi. Cosa fare se lui ce l’ha troppo piccolo? Scopriamolo insieme.

La maggior parte degli uomini appartiene alla categoria del sesso maschile con il pene di dimensioni medie, cioè 15-17 cm. Capita però di incontrare uomini con il pene piccolo e qui sorge il problema di come comportarsi. Nel mondo moderno siamo bombardati di esempi di donne con corpi siliconati e uomini super dotati che molte volte non corrispondono alla realtà.

Addirittura avere un pene grosso nell’Antica Grecia corrispondeva ad avere caratteristiche negative. Pensiamo infatti alle statue come il “David” di Michelangelo che incarna i perfetti parametri della bellezza classica. Per i greci un uomo con il pene piccolo era considerato un soggetto intellettuale, misurato e dotato di un forte intelligenza. Al contrario un uomo dal pene grosso era considerato un essere grezzo, volgare, stupido e lussurioso.

Torniamo a nostri giorni e scopriamo i pregi di un uomo con il pene piccolo:

  • TUTTE LE POSIZIONI DEL KAMASUTRA: se il tuo partner ha un pene piccolo puoi fare tutte le posizioni sessuali del Kamasutra e vivere assolutamente un rapporto acrobatico.

    Essendo l’utero di 8-10 cm non sentirai dolore in alcune posizione come capita spesso quando ci si trova a vivere un amplesso con un uomo super dotato.

  • ADDIO CISTITE: spesso dopo aver avuto un rapporto con un uomo super dotato ci si ritrova ad avere la vescica infiammata o a soffrire di Cistite. Questo non accadrà più.
  • SESSO ORALE: se siete delle fan del sesso orale, da questo momento potrete scatenarvi. Un uomo con il pene piccolo è molto più comodo da coccolare rispetto ai super dotati e anche la vostra mascella ringrazierà.
  • EREZIONE AL TOP: forse non tutte le donne sanno che un pene super dotato non riesce a essere sempre in erezione perchè ci vuole un flusso di sangue più forte per permetterla. Per un uomo con il pene piccolo non ci sono di questi problemi. Il vostro partner sarà sempre in erezione e pronto a soddisfarvi.
  • SESSO ANALE: alcune donne sono appassionate di sesso anale ma non hanno intenzione di praticarlo quando ci si trova davanti un uomo troppo dotato.

    Con un uomo con il il pene piccolo non ci saranno più problemi e le vostre fantasie saranno esaudite.

© Riproduzione riservata

1 Commento su Cosa fare se lui ce l’ha troppo piccolo

  1. La problematica del pene piccolo è gigantesca e quasi tutte le persone (a parte quelle pochissime che vivono questo dramma) non sanno nemmeno cosa sia il problema del membro corto. La realtà sulle dimensioni è molto delicata per volontà delle donne stesse che su questo punto si mostrano da sempre molto selettive al di là del sentimento che dichiarano (ma solo a parole) per l’uomo. Chiaramente ho scritto uomo con la u minuscola apposta perchè è una cosa ben diversa dall’Uomo con la U maiuscola, visto che la grandezza del membro purtroppo distingue il maschio vero da quello finto. Quando per svariate ragioni la Natura fin dalla nascita crea distorsioni fisiche (genitali inferiori alla media), il gentil sesso non si fa molti scrupoli davanti a situazioni fisiche ridicole e risponde col muso duro alle malformazioni sessuali del maschio, non mostrando tutta quella clemenza che invece sento ancora raccontare dappertutto: non esiste donna indifferente ai centimetri del pene, mai!! Non una può dirsi veramente indifferente alla misura del membro maschile!! Infatti alla fine ognuna quando si trova un uomo (marito, compagno o anche solo amante) chissà come mai riesce a fare sempre la scelta giusta e mettersi sotto le coperte l’individuo sessualmente adatto, cioè quello dalle misure utili e soddisfacenti o meglio con un pene di minimo 18 cm in erezione e di circa 14 cm di circonferenza. E questo la dice lunga sul fatto che le dimensioni non contino!! A me vien da ridere quando sento il mondo femminile raccontare ancora la favoletta dell’indifferenza verso i centimetri del gingillo!! La verità è che nessuna donna desidera avere un marito o un compagno “sessualmente handicappato” (cioè con il pene sotto i 10 cm in erezione), perchè è come se si trovasse davanti un bambino e non un uomo!! Quando pubblicimante dice di avere poco interesse per le misure piccole, in realtà mente sapendo di mentire: basta un po’ leggere quello che raccontano molte signore in tanti forum di Internet o ascoltare casualmente al bar qualche gruppetto di quarantenni imbellettate di rossetto e cipria per capire il vero pensiero della femmina verso il pene dell’uomo. Ripeto, quelle che dichiarano indifferenza per la misura del membro, sono le stesse che tra le mura di casa vogliono anzi pretendono il marito o il compagno con la mazza da almeno 18 cm in mezzo alle gambe. E’ sempre la solita storia, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. A volte le sento tirare in ballo la solita storiella del grande amore vissuto nel passato con un soggetto dal pene minuscolo. Raccontano il fascino di quell’amore, l’intelligenza e la gentilezza di quel tipo, però…………ah ah ah ah e qui cade il palco, chissà come mai lo ricordano sempre come l’ex del passato, mai come l’attuale partner!! Ovvio, perchè l’attuale partner ha il pene di 18 cm o più (anche 20 a volte) e non certo di 10 come quello del passato!! Chissà come mai ti raccontano sempre che quella storia è finita per incompatibilità di carattere!! Ah ah ah ah ah, ovvio, è un modo un po’ diplomatico per nascondere la verità e cioè che non avendolo di almeno 18 cm o più non poteva essere preso in considerazione. Ecco, questo è quanto basta per far capire quanto le donne non siano per niente indifferenti alla misura del pisello, anzi tutt’altro!! Il fatto è che questo atteggiamento nel tempo ha alimentato in sottofondo una divisione netta nel genere maschile, tra chi si trova da una parte e chi purtroppo dall’altra, tra chi ha il pene grande e chi invece è rimasto infantile e sente tutta la vergogna di questa odiosa condizione fisica. Esiste di fatto una netta suddivisione tra due categorie: quella degli UOMINI VERI con il pene in erezione dai 15 cm in su e circa 13 cm di circonferenza (queste ovviamente sono le misure minime, anche le donne di solito non accettano individui con il pene sotto i 18 cm in erezione e sotto i 14 di circonferenza) in grado di affrontare qualsiasi femmina (ripeto qualsiasi) nell’intimità, e quella dei NON-UOMINI cioè di quelli con il gingillo in erezione sotto i 10 cm — come nel mio caso per esempio –, impossibilitati ad avere un rapporto sessuale e messi in ridicolo dal popolo femminile costantemente. In Italia, la stragrande maggioranza dei maschi si colloca tra gli UOMINI VERI (chi ha fatto un po’ di sport nello spogliatoio sotto le docce ha potuto constatarlo direttamente: sono moltissimi nel nostro Paese ad avere un membro in erezione di circa 18 – 20 cm, diciamo pure la stragrande e super stragrande maggioranza). Questa condizione oggettiva avvalora il fatto tra l’altro che la storia sessuale di ogni donna italiana è fatta solo di Uomini Veri, uomini con la U maiuscola (quelli con il pene dai 18 – 20 cm in su). Quindi non esiste una sola donna accanto ad un soggetto con il membro ridicolo proprio per un fatto numerico. In ogni caso se anche capitasse di vederne una, esisterebbe pur sempre il tradimento visto che di Uomini con la U maiuscola una donna ne può trovare sempre in stragrande abbondanza. Concludo il discorso aggiungendo tra l’altro un’altra considerazione sull’importanza delle dimensioni dei genitali maschili per il popolo femminile ed è questa: in questi ultimi anni sempre più donne italiane le vedo assieme a maschi di colore nero (tutti sappiamo che il maschio nero è oggettivamente superdotato arrivando anche a 25 cm in erezione e circa 16 di circonferenza). Tante altre invece preferiscono prenotare viaggi vacanza in luoghi esotici come la Giamaica dove la ricerca sessuale del “Big bamboo” è la cosa principale. Quindi l’indifferenza per i centimetri del pene non c’è e non c’è mai stata ed è solo una storiella ancora raccontata per un senso generale di vergogna visto che molte femmine non dicono la verità sui loro gusti proprio per evitare di essere giudicate male socialmente. Le posizioni raccontate dal Kamasutra per i soggetti con il pene piccolo hanno più o meno lo stesso valore della favola di Pinocchio, cioè autentiche stupidaggini infanitli, perchè le donne a letto vogliono il maschio vero e dotato (18 – 20 cm in erezione e minimo 14 di circonferenza) e non certo quello dal pene grande come una lametta da barba.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.