Cosa fare in caso di alluvione. Cosa da fare e cose da evitare
Cosa fare in caso di alluvione
Casa

Cosa fare in caso di alluvione

Alluvione.

Le alluvioni sono uno dei rischi meteorologici più comuni. Causano danni per milioni di euro e mettono in pericolo la vita di migliaia di persone.

L’alluvione, inondazione dovuta allo straripamento di fiumi, è uno dei rischi meteorologici più comuni. Ogni anno causano danni per milioni di euro e mettono in pericolo la vita di migliaia di persone che vivono in prossimità di fiumi. Tuttavia esistono modi diversi per proteggere la propria famiglia.

Cosa fare in caso di alluvione

Il modo migliore per proteggersi durante un’alluvione è quello di avere un buon piano di prevenzione. Conoscere il proprio territorio è il punto di partenza. Se in passato ci sono state delle alluvioni non è improbabile che ci siano di nuovo. Aree pianeggianti corrono un rischio maggiore e certi luoghi sono maggiormente a rischio perché si allagano prima di altri. In casa le aree più pericolose sono i piani terra, le cantine e i seminterrati. All’aperto bisogna stare molto attenti in prossimità di sottopassi, strade con forte pendenza, zone vicine agli argini dei fiumi e in generale a luoghi più bassi rispetto il livello stradale.

Cosa fare durante l’allerta

Se forti piogge e inondazioni sono previsti dai bollettini meteo, mantenere la calma e controllare frequentemente la radio e televisioni per gli aggiornamenti sulle criticità previste e per tenersi aggiornati sulle misure adottate dai Comuni per arginare il problema.

In caso di allerta è bene evitare di dormire o soggiornare nei seminterrati o nei piani bassi. Proteggere i locali che si trovano allo stesso livello della strada, utilizzando paratie o sacchetti di sabbia, non recarsi in garage, cantina o seminterrati. prima di decidere di spostarsi è bene valutare le condizioni e il percorso da svolgere ed evitare le zone ad alto rischio di allagamento.

Cosa fare durante l’alluvione

Se ci si trova in casa o in qualunque altro luogo chiuso è bene seguire alcune piccole ma fondamentali regole. Innanzitutto non bisogna scendere in cantine, seminterrati, garage o in strada: si rischia la vita. Se l’alluvione coglie di sorpresa e ci si trova in locali bassi bisogna innanzitutto salire ai piani alti evitando assolutamente gli ascensori: potrebbero bloccarsi. Chiudere il gas e disattivare l’impianto elettrico è buona norma, così come non toccare apparecchi elettrici con mani o piedi bagnati. Non bere acqua dai rubinetti è molto importante: potrebbe essere in qualche modo contaminata.

Se ci si trova all’aperto è buona norma seguire alcune regole fondamentali.

Allontanarsi immediatamente dalla zona allagata cercando di raggiungere un zona più elevata nel minor tempo possibile. Durante tale percorso bisogna stare molto attenti ad evitare buche, tombini aperti e qualunque altro ostacolo sulla strada, evitando nel contempo sottopassi, argini o ponti. Non utilizzare per nessun motivo l’automobile, il rischio di perderne il controllo o di rimanervi intrappolati è molto alto.

Prepararsi per l’evacuazione

Se si è costretti ad evacuare è necessario preparare la casa prima di lasciarla. Chiudere e bloccare tutte le finestre e le porte. Spegnere tutte le utenze spegnendo la valvola principale. Prendete e portare con sé gli oggetti essenziali. Le chiavi di casa, le chiavi della macchina, un cellulare carico, carte di credito e le informazioni di assicurazione. Una volta lasciata la casa, proteggere il più possibile sé stessi mentre si sta facendo strada.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche