×

Cosa fare se si ha prurito alle mani e ai piedi durante la notte?

Il prurito alle mani e piedi è molto probabilmente il risultato di una reazione allergica.

prurito

La sensazione di prurito può inspiegabilmente accentuarsi ancora di più durante la notte. Il prurito può arrivare a essere doloroso, irritante, fino a rendere la pelle rossa e ruvida e provocare la formazione di bubboni e vesciche. In caso di forte prurito alle mani o ai piedi è sempre bene, nel limite del possibile, evitare di grattarsi la parte irritata. Dai dati raccolti risulta che questo fenomeno può essere dovuto anche ad una condizione più grave come il lupus o la malattia di Lyme, ma la causa esatta può essere determinata soltanto da un medico.

È sempre bene quindi farsi visitare dal medico di famiglia o meglio da un dermatologo per individuare l’esatta causa del prurito alle mani e ai piedi. Il medico sarà in grado di determinarne la causa e prescriverti il trattamento migliore.

Nel frattempo, ci sono una serie di opzioni di trattamento a casa che possono contribuire a curare le mani e piedi che prudono durante la notte.

Come prevenire il prurito

Vediamo quali accorgimenti tenere per prevenire l’insorgere di prurito alle mani e ai piedi.

  • Curare sempre in modo corretto l’igiene di mani e piedi lavandoli regolarmente e con saponi delicati o ipoallergenici.
  • Indossare capi in cotone o in fibre naturali per prevenire le irritazioni.
  • Tenete il corpo sempre ben idratato: in assenza di liquidi il cervello infatti manda un segnale al corpo per indicargli la disidratazione.
  • Evitate gli allergeni noti e i prodotti irritanti come sostanza chimiche o pollini.
  • Evitate la sudorazione eccessiva e i vasodilatatori come la caffeina, gli alcolici, le spezie e l’acqua calda.
  • Riducete lo stress anche tramite la meditazione, lo yoga o la semplice attività fisica per ridurre l’irritazione.

Come eliminare il prurito ai piedi e alle mani

Vediamo alcuni rimedi casalinghi per attenuare il prurito.

  • Tenere le mani e i piedi adeguatamente idratati per aiutare a fermare il prurito che a volte può essere aggravato dalla secchezza cutanea.
  • Applicare uno strato sottile di crema a base di idro-cortisone sulle mani e sui piedi per alleviare la sensazione di prurito; successivamente immergere nell’acqua una striscia di garza pulita, strizzatela e avvolgetela intorno alle mani e ai piedi in modo da favorire l’assorbimento dell‘idro-cortisone.
  • Fare un bagno con acqua tiepida che tende a ridurre il prurito e alleviare l’infiammazione; ideale è aggiungere dell’avena colloidale o del bicarbonato di calcio all’acqua della vasca per idratare maggiormente la pelle.
  • Applica degli impacchi di acqua fredda sulla parte sensibile ad intervalli di circa 10 minuti.

    Il raffreddamento della pelle limita la circolazione del sangue e di conseguenza riducono l’infiammazione.

  • Indossate un pigiama largo di cotone o lana merino che impediscono la sudorazione e impediscono di grattarsi durante la notte.
  • Nella camera da letto create un ambiente fresco e ben ventilato con una temperatura di circa 15-24° C; il circolo dell’aria può limitare il prurito.
  • Scrivere una lista degli alimenti mangiati durante il giorno e di ogni potenziale prodotto con cui siete venuti a contatto e che potrebbe causare allergie e sottoporrla al medico per valutare se ci sono dei prodotti che vi causano allergie.
  • Andare in farmacia e acquistare un farmaco senza prescrizione o un farmaco per le allergie (come lo Zyrtec o il Claritin) per vedere di attenuare il prurito.

    Per il prurito che si verifica principalmente durante la notte, non dovete preoccuparvi se il farmaco assunto ha come effetto collaterale la sonnolenza. In effetti, potrebbe anche aiutare ad addormentarsi più rapidamente e ottenere un buon riposo notturno.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche