×

Cosa succede se si ha un’allergia ai frutti di mare

default featured image 3 1200x900 768x576

Essere allergici ai frutti di mare è molto comune – secondo la Mayo Clinic, circa il due per cento di tutte le persone che vivono negli Stati Uniti sono allergici ai crostacei. I sintomi dell’allergia variano da lievi a molto gravi in alcune persone come il pericolo di vita.

Alcune persone che hanno una allergia ai frutti di mare potrebbero anche non essere in grado di stare vicino ad essi senza sviluppare i sintomi. Come per tutte le allergie, non tutti avranno gli stessi sintomi.

misto frutti di mare
Malattie della pelle
Orticaria, prurito,ezcema è un gruppo di sintomi compatibili con le allergie ai crostacei.

Difficoltà di respirazione
Se si è allergici ai frutti di mare, si può avere difficoltà nella respirazione. Questo sintomo può variare da un respiro affannoso ad una chiusura delle vie aeree.

Gonfiore
Il gonfiore si verifica spesso nelle persone che manifestano allergie ai frutti di mare. Le labbra della bocca e della gola sono comunemente colpite, insieme ad una sensazione di formicolio in quelle zone.

Problemi addominali
Mal di stomaco, vomito e nausea dopo l’ingestione di frutti di mare potrebbe indicare che si è allergici.

Vertigini
I sintomi delle allergie ai frutti di mare includono una sensazione di stordimento o vertigini. Lo svenimento può avvenire nei casi più gravi.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora