Cosa vedere a Otranto - Notizie.it
Cosa vedere a Otranto
Guide

Cosa vedere a Otranto

Si può accedere al centro storico tramite la Porta Terra, da dove si può vedere la Torre Alfonsina. La sua realizzazione si deve ad Alfonso d’Aragona che liberò la città dall’occupazione turca nel 1481. Da qui si percorre Corso Garibaldi che rappresenta l’arteria commerciale del paese. Vanta, infatti, la presenza di innumerevoli negozietti, aperti fino a tarda serata, nei quali si può trovare di tutto. Il Corso si conclude in Piazza del Popolo dove si può notare la “Torre dell’orologio”, edificata nel 1799 e impreziosita dallo stemma cittadino.
L’edificio religioso più importante è la Cattedrale, bell’esempio di stile romanico venuto alla luce dopo l’avvento dei turchi. Fu edificata sui resti di una domus romana, di un villaggio messapico e di un tempio paleocristiano, scoperti negli scavi archeologici eseguiti dal 1986 al 1990. La cattedrale di Otranto è la sintesi di stili differenti come quello paleocristiano, quello bizantino e quello romanico, tutti perfettamente fusi.

Nel centro storico vi è la Basilica di San Pietro, ricca di affreschi che raffigurano scene bibliche. Probabilmente fu la prima basilica della città eletta metropoli nel 968. Molto graziosa è la cappella della Madonna dell’Altomare in quanto tutti gli arredi, anche l’illuminazione, richiamano ai temi del mare: compreso il cavalluccio marino. Poco fuori da Otranto, verso sud, nella “Valle delle Memorie”, si erge una collina sulla cui cima si innalza fiera “Torre Pinta”, una torre circolare che sovrasta il paesaggio circostante. Essa rappresenta un esempio di torre colombaia, edificata su un insediamento di epoca precedente, forse cristiano, data la pianta a croce latina regolare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*