×

Cosa vuol dire palindromo? Il significato e alcune date

Oggi è il 22-02-2022, una data palindroma. Ecco cosa significa questa parola e quali sono i palindromi più famosi in Italia.

Palindromo

Oggi è il 22-02-2022, una data palindroma. Ecco cosa significa questa parola e quali sono i palindromi più famosi in Italia.

Oggi è il 22-02-2022, data palindroma

Oggi è il 22-02-2022, una data palindroma. Significa che leggendo le cifre da sinistra ha destra hanno lo stesso ordine di quando si leggono da destra a sinistra.

Non si tratta di un’occasione unica, ma si è verificata altre volte. Ci sono state altre date palindrome, come il 12-02-2021, il 02-02-2020, il 21-02-2012 e il 10-02-2001. In questo secolo ce ne saranno ancora undici, fino ad arrivare al 29-02-2092, poi basta fino al nuovo millennio, con il 10-03-3001. Dipende anche da come vengono scritte le date.

Il 2-2-22, per esempio, è solo apparentemente palindroma perché scritta in questo modo si può leggere in entrambi i versi, ma in realtà si devono contare anche gli zeri.

La data di oggi non solo è palindroma, ma rivela anche una ripetizione del numero 2, molto significativa nella numerazione Maya, in cui il 2 significa “doppio e confronto”. I matematici americani hanno nominato questa giornata “Twos-Day” perché rappresenta una particolare ripetizione di 2, che in matematica simboleggia una serie di eventi unici.

Si tratta di un numero pari ed è il primo numero primo, oltre ad essere il quarto nella successione di Fibonacci. I Pitagorici lo consideravano un numero femminile. Nella simbologia numerica rappresenta il Verbo, la Sapienza e la Parola Divina.

Palindromo: significato del termine

Il termine palindromo deriva dal greco e significa “che corre all’indietro“. Una parola palindroma è una parola che rimane uguale sia che venga letta normalmente sia che venga letta in senso contrario.

Ci sono diversi esempi con parole brevi, come “oro” o “anna”, o numeri, ma ci sono addirittura intere frasi che possono diventare palindrome. 

I palindromi famosi

Le parole palindrome in italiano sono tante. “Anna”, “oro”, “otto”, “aerea”, “ereggere” e molte altre. Esistono, però, anche alcune frasi palindrome:

  • I topi non avevano nipoti;
  • Ai lati d’Italia;
  • I cibi libici;
  • Erano dadi tarati da donare;
  • Ena sellava cavalle sane;
  • Etna gigante;
  • E le tazzine igienizzatele;
  • E presa la serpe; 
  • Esso farà fosse;
  • Anna paga panna;
  • Angolo bar a Bologna.

Esiste anche il quadrato del Sator, una famosa iscrizione latina dal significato misterioso. “Sator arepo tenet opera rotas” si legge ed è un palindromo che si presta anche ad una lettura bustrofedica, ovvero si può leggere anche cambiando il verso di percorrenza della lettura a ogni riga o colonna. 

Esiste anche un racconto di Georges Perec interamente leggibile al contrario. Lo scrittore francese membro dell’Oulipo ha creato un racconto incredibile. Si intitola 9691, Edna’D Niluom Ua Cerep Segroeg (Georges Perec au moulin d’Andé, 1961) ed è lungo 5556 lettere. Si tratta ovviamente di un testo non traducibile in italiano. In italiano esistono altri testi interi leggibili anche al contrario. Nel 2012 Gabriele de Simon ha battuto il primato per il palindromo più lungo del mondo con un testo di 6093 caratteri intitolato il Vangelo palindromo, pubblicato il 21 febbraio 2012. Esiste anche 11 luglio 1982 di Giuseppe Varaldo, lungo 4587 lettere. 

Contents.media
Ultima ora