×

Costa: “Green Pass per over 50 obbligatorio fino al 15 giugno”

A poco più di un mese dalla fine dell'emergenza arriva il distinguo del viceministro Andrea Costa: “Green Pass per over 50 obbligatorio fino al 15 giugno”

Il sottosegretario Andrea Costa

Lui, Andrea Costa, lo ha detto molto chiaramente a “Mattino 5” : “Il Green Pass [sulla cui abolizione molti si interrogano, ndr] per gli over 50 sarà obbligatorio fino al 15 giugno”. Il sottosegretario alla Salute, considerato un possibilista in quanto ad allentamenti più precoci delle misure anti covid, fa chiarezza definitiva sugli step per la certificazione verde.

Ha detto il vice di Roberto Speranza: “Con il 31 marzo e la fine dello stato di emergenza inizierà una nuova fase, ci sarà l’allentamento graduale delle misure restrittive, tra cui certamente anche del Green pass”.

Green Pass per over 50: per ora non andrà via

E poi: “Oggi ci sono le condizioni per non rinnovare lo stato di emergenza. Sul Green pass però va fatta una netta distinzione: per gli over 50 sui posti di lavoro l’obbligo del rafforzato dura fino a 15 giugno”.

E ancora: “Poi ci sono ancora circa 10 milioni di persone che devono fare il booster, anche per questo le misure di allentamento devono essere graduali”. Il sottosegretario alla Salute aveva già spiegato che la certificazione verde “è obbligatoria anche per chi lavora in smart working”.

Lo smart working e la certificazione verde

“La norma primaria prevede l’introduzione dell’obbligo vaccinale per gli over 50, è chiaro quindi che l’obbligo è esteso a tutta questa categoria e a questa fascia d’età.

È quindi confermato anche per chi lavora da casa”. Si era posto il problema, abbastanza ovvio, della difficoltà dei relativi controlli, ma il viceministro aveva chiosato: “Sono un’operazione più complicata rispetto alle verifiche sui luoghi di lavoro ma non escludo che ci possano essere”.

Contents.media
Ultima ora