×

Costa Rica, paradiso terrestre fra i due oceani

Condividi su Facebook

La Costa Rica dona il meglio di sé proprio durante l'estate, con le sue Innumerevoli bellezze incontaminate, le magnifiche spiagge e i maestosi vulcani

Proprio nel periodo estivo la Costa Rica regala il meglio dì sé, come dice anche il suo gioioso slogan: “Pura Vida!”. Innumerevoli sono anche le bellezze incontaminate del piccolo stato dell’America Centrale, con lunghe e magnifiche spiagge fino ai maestosi vulcani.

Costa Rica: le migliori spiagge del paese

Le spiagge sono il sicuro punto di forza della Costa Rica, soprattutto perché per la gran parte sono ancora poco conosciute e frequentate. Le più note si trovano sul litorale caraibico, un vero e proprio angolo di paradiso terreste per gli amanti delle acque limpide e cristalline. Scegliere quali sia la più bella è quasi impossibile, perché ognuna ha la propria particolarità!

Playa Blanca, si trova tra foresta e laguna.

Si tratta di una distesa sabbiosa di 3 chilometri all’interno del Parco Nazionale di Cahuita. La spiaggia si trova a metà strada tra due ecosistemi contrapposti. Verso Punta Cahuita si può ammirare il lato più selvaggio della costa. In direzione opposta, invece, si apre una laguna spettacolare, le cui acque sono costellate dalla barriera corallina.

Playa Negra è la perla del Pacifico. Il lato che si affaccia sull’Oceano Pacifico regala oasi naturali inaspettate.

Un esempio è Playa Negra, un arenile a sud di Puerto Viejo de Talamanca. Il suo nome deriva proprio dalle sabbie nere, colore che deriva dall’elevata presenza di manganese.

Se siete alla ricerca di una fuga romantica, Playa Manzanillo è il posto ideale. Resterete incantati dal gioco di colori creato dal bianco della spiaggia, dal verde intenso della vegetazione e dallo splendido turchese dell’oceano. Non molto lontano si trova Playa Santa Teresa, un paradiso per surfisti e amanti degli sport acquatici.

La spiaggia è perfetta anche per chi vuole rilassarsi all’ombra di palme gigantesche, ascoltando il fruscio delle foglie e il fragore delle onde. Qui si vede uno dei migliori tramonti della Costa Rica.

Chi cerca un luogo più isolato, può rifugiarsi nella meravigliosa Playa Pan de Azucar. Viene considerata il paradiso degli appassionati di snorkeling e diving. Basta immergersi qualche minuto per trovarsi circondati da pesci tropicali e splendidi coralli. Nella Bahía Brasilito si apre poi una delle spiagge più belle della penisola di Nicoya, Playa Conchal (La spiaggia delle conchiglie).

Le sue sabbie sono composte da miliardi di piccole conchiglie.

Costa Rica: il paesaggio lunare della “Terra dei vulcani”

Il Costa Rica è anche la Terra dei vulcani. A oggi se ne contano più o meno cento, sparsi per la nazione; alcuni di loro sono ancora in attività. Il più conosciuto è sicuramente l’Arenal, vicino a de La Fortuna, a nord del paese. Il vulcano di forma conica, quasi simmetrica, ha 5 crateri ed è collocato al centro di una zona abitata da numerose specie faunistiche, come coati, scimmie e farfalle dai mille colori.

Suggestivo è sicuramente anche l’Irazú, il vulcano più grande e più alto del paese. Esso si innalza al centro del Parco Nazionale a ovest di Cartago. Il suo nome deriva da quello di un villaggio indigeno costruito sulle sue pendici. Significa “la vetta del tuono e del terremoto”. Al centro del vulcano ha sede un lago verde smeraldo, che contrasta con le rocce circostanti. Il tutto dà vita a una sorta di paesaggio lunare.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.