×

Covid, aumentano i ricoveri nel Regno Unito, colpa della “Delta”

Aumentano i ricoveri nel Regno Unito: incrementi fino al 31%, ma solo fra quelli che non hanno iniziato o completato le vaccinazioni. Bassi i decessi

Ricoveri covid in risalita in UK

Covid, aumentano i ricoveri nel Regno Unito come effetto primario dell’aumento di contagi che nell’ultima settimana ha fatto registrare un più 90% rispetto alla precedente. Colpa della variante Delta, identificata come la VOC-21APR-02. Fino a poche settimane fa era conosciuta come seconda variante indiana B.1.617.2.

A sostenere il dato sull’incremento dei ricoveri è l’ultimo bollettino della Public Health England, l’agenzia governativa del Dipartimento di Sanità e Assistenza britannico. 

Covid, aumentano i ricoveri nel Regno Unito: i numeri

E i numeri non mentono: per quanto riguarda i casi in sette giorni si è passati da 5.472 a 12.431, con la Delta che diventava dominante nel paese e superava la vecchia “Kent”, vale a dire la variante inglese Alfa-VOC-20DEC-01.

Una precisazione d’obbligo: tutti questi nomi in codice tendono ad indurre una spaventosa confusione su numero, tipologia ed attività delle varianti. Bisogna spiegare quindi che sono sempre le stesse, solo che l’Oms, nella sua infinita saggezza pubblicistica, ha recentemente deciso di usare le lettere dell’alfabeto greco dove prima usava stringhe alfanumeriche e aggettivi territoriali; ai suoi sapientoni pareva poco corretto legare una variante ad un paese

Aumentano i ricoveri nel Regno Unito: le zone di maggior diffusione

In quanto a zone di diffusione la Delta è molto diffusa nel Lancashire, poi nella contea di Greater Manchester, nella zona ovest di Londra e a Bolton. In queste zone i ricoveri sono in crescita e nella settimana finale di maggio i ricoveri sono aumentati del 30%, passando da 121 a 163 unità. Poi la settimana successiva c’era stato un altro incremento del 31% con 214 ricoveri.  Di essi 126 sono risultati essere attribuibili alla Delta, che quindi diventa di fatto “l’ascensore” più accreditato dell’impennata di casi e della parte di essi che confluisce in ricovero. 

Covid, aumentano i ricoveri nel Regno Unito: perché sta accadendo

Ma perché la Delta sta mettendo in crisi un paese che si è già vaccinato quasi per intero? Lo aveva spiegato Matt Hancock, Segretario di Stato per la salute e gli affari sociali del Regno Unito, dicendo che si riteneva che la Delta abbia una trasmissibilità superiore del 40% rispetto alla variante Alfa. I dati dicono che chi contrarre la Delta ha probabilità 2,6 volte più alte di finire in ospedale e 1,6 volte di finire in terapia intensiva. Nel Regno Unito sono state somministrate 68,4 milioni di dosi di vaccino. Attenzione: quasi 28 milioni di persone, circa il 42% della popolazione totale, hanno ricevuto l’immunizzazione completa. 

Aumentano i ricoveri nel Regno Unito ma quella dei vaccini che non funzionano è una bufala

Quindi i vaccini non funzionano e i no vax che sulla faccenda stanno “pucciando” alla grande hanno ragione? Assolutamente falso, dato che il 90% di quelli che in questi giorni stanno finendo in ospedale sono proprio gli inglesi che ancora non hanno ricevuto il vaccino o che hanno ricevuto solo una prima dose. E la PHE l’ha detta chiara: una sola dose di AstraZeneca (Vaxzevria) o di Comirnaty di Pfizer-BioNTech ha un’efficacia leggermente superiore al 30% contro la variante Delta, ma con le due dosi si arriva al 66,1% per la prima e al 93,4% per la seconda. 

Covid, aumentano i ricoveri nel Regno Unito ma i morti sono pochissimi

Infatti i casi sono in diminuzione già da marzo fra gli over 65 che sono stati quasi tutti immunizzati, e in aumento fra i 30enni, che sono stati immunizzati solo in piccola parte. Jenny Harries dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, ha dichiarato che “qualunque persona idonea non ancora sottoposta al vaccino deve farsi avanti per riceverlo, così come di assicurarsi di ricevere la seconda dose, perché salverà vite”. E i decessi? Nonostante il peggioramento della curva epidemiologica legato alla variante Delta, sono tra i più bassi del vecchio continente.

Contents.media
Ultima ora