×

Covid, Bassetti sul vaccino: “Non farlo è come guidare ubriachi senza cinture”

Il direttore della Clinica di Malattie infettive del San Martino di Genova, Matteo Bassetti, spiega perché è importante che tutti si vaccinino

bassetti

Il direttore della Clinica di Malattie infettive del San Martino di Genova, Matteo Bassetti, spiega perché è importante che tutti si vaccinino.

Matteo Bassetti e il parallelismo tra chi non si vaccina e chi guida ubriaco

L’infettivologo, durante una sua intervista a ‘AdnKronos Salute’ ha utilizzato un forte paragone per spiegare quanto sono irresponsabili le persone che scelgono di non vaccinarsi contro il Covid: “Uno studio dell’agenzia ligure Alisa ha determinato che non vaccinarsi è come guidare ubriachi senza cinture.

Questo vuole dire che il vaccino ci protegge contro la malattia grave e il rischio di decesso ma meno contro l’infezione. Lo studio di Alisa ha messo in confronto il rischio relativo tra vaccinati e non vaccinati confrontandolo con quello di chi guida ubriaco senza cinture.”

Bassetti commenta l’arrivo di Omicron 2

Nelle ultime ore tiene banco anche il discorso in merito all’arrivo in Italia della variante Omicron 2, di cui sono stati accertati i primi due casi proprio in Liguria.

Bassetti però assicura che non c’è da preoccuparsi: Possiamo dire che è iniziata la discesa della curva epidemiologica. E nelle prossime settimane potrebbe essere anche veloce come accaduto in altri paesi. Non c’è da preoccuparsi perché Omicron 2 è una ‘sorella’ della variante Omicron che abbiamo visto essere molto contagiosa ma non sta creando stress negli ospedali. Le varianti ci saranno perché lo dice la storia dei virus dobbiamo essere attenti e sequenziare.”

La presenza di Omicron 2 in Italia

Dopo le prime due rilevazioni della variante Omicron 2 in Liguria, è stato appurato da un’indagine condotta dall’Iss e dalla fondazione Bruno Kessler che questa variante sia attualmente presente in 9 regioni italiane: “È di un certo interesse il fatto che in questa indagine siano state rilevate 21 sequenze riconducibili al lignaggio BA.2, che è causa di più del 50% di infezioni da Sars-CoV-2 in alcuni Paesi Europei tra i quali, in particolare, la Danimarca.”

Contents.media
Ultima ora