×

Covid, boom di contagi in Indonesia: oltre 100 bambini morti a settimana

Preoccupanti i casi di Covid-19 registrati in Indonesia. La campagna vaccinale non decolla, tanti bambini hanno intanto perso la vita.

Covid-19 in Indonesia

La pandemia da Covid-19 ha colpito in modo grave l’Indonesia nelle ultime settimane. Secondo quanto riportato da New York Times sarebbero centinaia i bambini morti nelle ultime settimane all’interno del Paese. I numeri sono in crescita e mostrano il tasso di mortalità infantile più alto del mondo.

Covid-19 in Indonesia, la situazione

L’ondata del Coronavirus in Indonesia evidenzia numeri molto preoccupanti: ci sarebbero almeno 100 bambini morti a settimana. Sulla questione si è espresso il dottore Aman Bhakti Pulungan che ha parlato al New York Times in qualità di capo della società pediatrica indonesiana.

Covid-19 in Indonesia, tasso mortalità di bambini alto

La variante Delta sta creando non pochi problemi in varia Paesi, soprattutto a causa della campagna vaccinale che non ha preso piede in maniera forte.

Situazione grave in zone come Malesia, Myanmar, Thailandia e Vietnam. I numeri al momento parlano dell’Indonesia come di un Paese con un alto tasso di contagiati, il quarto al mondo.

Covid-19 in Indonesia, numeri preoccupanti

La società di pediatria, citata dal Pulungan, parla del 12,5% dei contagi confermati mostrando inoltre un grave aumento dei numeri. Qualche settimana fa sono stati confermati 150 bambini morti: la metà aveva meno di 5 anni.

Attualmente si registrano oltre 3 milioni di casi in Indonesia e 83mila vittime. I numeri potrebbero comunque essere ancora più alti.

Secondo il New York Times molte vittime registrate avrebbero presentato dei problemi di salute come diabete, malnutrizione e obesità. Altro dato preoccupante è la campagna vaccinale: soltanto il 16% degli indonesiani avrebbe ricevuto una dose di vaccino, il 6% avrebbe completato il ciclo vaccinale. L’Indonesia, così come avviene in molti Paesi, non vaccina i bambini di età inferiore ai 12 anni, di recente ha invece cominciato con la fascia 12-18 anni.

Intanto il presidente Joko Widodo ha esteso alcune restrizioni sul distanziamento sociale: attività commerciali bloccate fino al 2 agosto 2021. “Sin dal principio il governo non ha preso seriamente la pandemia. Per affrontarla al meglio servirebbe la voce degli esperti, ma non si riesce a sentire” ha dichiarato al New York Times Alexander Raymond Arifianto, ricercatore della S. Rajaratnam School of International Studies di Singapore. Nel frattempo in un altro Paese come l’Australia si stanno affrontando momenti di alta tensione a causa delle nuove misure restrittive: migliaia di cittadini in piazza contro il lockdown.

Contents.media
Ultima ora