×

Covid, Broccolo: “Vaccino poco efficace contro la variante Omicron”

Francesco Broccolo, docente di microbiologia clinica presso l'Università Milano-Bicocca, ha dichiarato che il vaccino è poco efficace contro Omicron.

Broccolo

Francesco Broccolo, docente di microbiologia clinica presso l’Università Milano-Bicocca, ha dichiarato che il vaccino è poco efficace contro Omicron. Il professore è stato ospite della trasmissione Di Martedì. 

Covid, Broccolo: “Vaccino poco efficace contro la variante Omicron”

Francesco Broccolo, docented i microbiologia clinica presso l’Università Milano-Bicocca, è stato ospite a Di Martedì e ha parlato del vaccino anti-Covid e della variante Omicron.

Dobbiamo essere sinceri: questo vaccino abbatte mortalità e il rischio di ricovero in terapia intensiva, ma è poco efficace contro l’infezione da Omicron” ha spiegato il professore, che ha parlato anche delle norme del governo e dell’obbligo vaccinale per gli over 50. “È stato introdotto per quella fascia di età dove la letalità ha un incremento significativo, si può discutere se farlo sotto i 40, ma in quel caso la mortalità è estremamente bassa” ha spiegato. 

Covid, Broccolo: “Smettiamola di dire che il vaccinato non è pericoloso”

Francesco Broccolo ha voluto ribadire che i vaccini disponibili abbattono la mortalità e la terapia intensiva, ma per quanto riguarda il contagio non sono efficaci. “Per quanto riguarda l’infezione dobbiamo essere molto sinceri: è molto, molto debole. In parte perché stiamo utilizzando un vaccino vecchio, Omicron è poco sensibile a questo farmaco, e in parte anche perché questo vaccino è studiato fondamentalmente per la malattia” ha spiegato il professore. Il vaccino non ferma il virus, ma potrebbe salvare la vita, come ha precisato Broccolo.

Smettiamola di dire che il vaccinato non è pericoloso, mentre il non vaccinato è pericoloso. Questa cosa non è vera” ha dichiarato. 

Covid, Broccolo: “Non sono stati valutati gli effetti collaterali”

Si parla molto della quarta dose e dei possibili richiami futuri, ma Francesco Broccolo ha spiegato che questa strategia non è scientificamente giustificata. “Il rischio è un effetto di anergia immunologica, dove di fatto il sistema immunitario non risponde più al vaccino. E non sono stati valutati gli effetti collaterali” ha spiegato.

È evidente che la strategia deve cambiare, lo dice anche l’Agenzia europea per i medicinali” ha aggiunto il medico. 

Contents.media
Ultima ora