×

Covid, Brusaferro (ISS): “Variante Delta in tutte le Regioni, studenti con ciclo vaccinale completo”

Il presidente dell’ISS, Silvio Brusaferro, ha illustrato l’ultimo monitoraggio settimanale delle Cabina di regia relativo alla pandemia Covid in Italia.

Monitoraggio

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), Silvio Brusaferro, ha esaminato l’andamento della pandemia da coronavirus in Italia caratterizzata, in modo ormai evidente, da una lenta crescita dei casi di contagio e del valore dell’indice Rt.

Covid, Brusaferro (ISS): incidenza dei contagi e indice Rt

Nel corso della consueta conferenza stampa del venerdì, il presidente dell’ISS Silvio Brusaferro ha presentato l’ultimo monitoraggio settimanale redatto dalla Cabina di regia.

In questa circostanza, l’esperto si è soffermato sulla recente e constante crescita dell’incidenza dei casi di positività al SARS-CoV-2 che si è attestata su 68 contagi ogni 100 mila abitanti. Un simile dato appare in aumento se confrontato con quello della scorsa settimana, corrispondente a 58 contagi ogni 100 mila abitanti.

A questo proposito, quindi, il presidente dell’ISS ha spiegato: “La curva in Italia sta crescendo, il segnale di lenta ripresa arriva da molte Regioni. Una crescita più limitata rispetto alle settimane precedenti, ma che continua a colpire la fascia d’età 10-29, registrando 5 mila comuni con almeno un caso positivo”.

Per quanto riguarda l’indice di contagio Rt, invece, Brusaferro ha osservato che la curva appare pressoché stabile se confrontata con i valori emersi in occasione della scorsa settimana.

L’indice di contagio Rt della scorsa settimana, infatti, era pari a 1,57 mentre quello di questa settimana è stato calcolato a 1,56.

Covid, Brusaferro (ISS): posti letto ospedali e Regioni

Il monitoraggio, inoltre, ha dimostrato anche un lieve aumento dei ricoveri di pazienti Covid in terapia intensiva e nei reparti ordinari degli ospedali mentre ha descritto la variante Delta come la mutazione del virus predominante in Italia.

In relazione ai posti letto occupati dai pazienti Covid negli ospedali, il presidente Brusaferro ha sottolineato che, con il monitoraggio di questa settimana, sia le Province Autonome che tutte le Regioni mostrano di essere a rischio moderato.

Al momento, né le Regioni né le Province Autonome sembrano essere in procinto di superare la soglia critica fissata per i ricoveri nei reparti ordinati e nei reparti di terapia intensiva. Ciononostante, il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva sta progressivamente aumentando e ha registrato, infatti, una crescita del 3%.

Il numero di pazienti ricoverate per Covid è passato da 189 del 27 luglio a 258 del 3 agosto mentre, per quanto concerne le aree mediche, si osserva un totale del 4% di posti letto occupati: si è passati dai 1.611 pazienti del 27 luglio ai 2.196 pazienti del 3 agosto.

A proposito della variante Delta, poi, Silvio Brusaferro ha dichiarato: “La variante Delta è dominante e sta colpendo tutte le Regioni e le province autonome negli ultimi 45 giorni avviandosi ad essere quasi esclusiva. Pertanto, in questa fase, l’impatto sulle ospedalizzazioni è in crescita anche se per ora sotto controllo”.

Attualmente, la percentuale di diffusione relativa alla variante Delta è stata calcolata all’85,66%.

Covid, Brusaferro (ISS): campagna vaccinale e appello agli studenti

In merito all’andamento della campagna vaccinale, il presidente dell’ISS ha segnalato che c’è ancora una bassa risposta da parte delle categorie più fragili della popolazione in quanto il 16-17% degli over 60 continua a non aver ricevuto neppure la prima dose di vaccino sintetizzato contro il Covid.

Per quanto riguarda i giovani, invece, Brusaferro ha rivelato: “Meglio va tra i giovani che aderiscono massicciamente alla campagna vaccinale e per i giovani adulti”.

L’ISS, infatti, stima che tra gli adulti di età compresa tra i 20 e i 29 anni sia stata vaccinata circa il 64% della popolazione mentre tra i 30-39enni la percentuale si attesta al 60%.

Infine, in vista dell’imminente riapertura delle scuole, il presidente Brusaferro ha rivolto un appello agli studenti che non avranno l’obbligo del Green Pass: “L’auspicio è che tutta la popolazione scolastica nelle fasce d’età raccomandate possa vaccinarsi con ciclo completo. Questo è il nostro appello perché la vaccinazione è lo strumento più efficace per questa fascia di popolazione”.

Contents.media
Ultima ora