×

Covid, Burioni: “I vaccini non hanno effetti negativi a lungo termine”

Burioni torna a parlare di vaccini in Tv ed esclude che possano esserci degli effetti negativi a lungo termine.

Burioni vaccini effetti negativi

“Nulla ci fa sospettare che questi vaccini abbiano effetti negativi a lungo termine. È con queste parole che il virologo Roberto Burioni è tornato a parlare di covid in televisione, nel consueto appuntamento domenicale di Che tempo che fa. 

Burioni sui vaccini e gli effetti negativi 

“Nella storia della medicina – ha aggiunto Burioni – non esiste un vaccino tra quelli usati che abbia avuto effetti negativi a lungo termine. Il vaccino, come tutti i farmaci, ha effetti collaterali”. E poi, sui casi di miocardite causati dal siero vaccinale, l’esperto ha precisato che “si presenta raramente, in teoria può essere anche grave. Su questo effetto, un’infiammazione del muscolo cardiaco, è stato condotto uno studio molto ampio negli Usa: sono state considerate 300 milioni di vaccinazioni, con 1300 casi di miocarditi.

Tutte queste persone sono guarite”.

Burioni esclude effetti negativi dei vaccini

Il discorso dell’esperto è poi passato anche alle persone morte dopo aver ricevuto la propria dose di vaccino. “Qualcuno è morto per il vaccino? – si chiede il professore – Sì, probabilmente una persona in Nuova Zelanda è morta per miocardite. Una persona in un anno su miliardi di dosi”.

Vaccini, Burioni parla degli effetti negativi 

Lo stesso Burioni ricorda poi che i vaccini, così come tutti i farmaci, possono avere degli effetti collaterali, ma questo non deve essere un disincentivo ad assumerli. “C’è un rischio – ha precisato – ma ogni anno in Italia ci sono reazioni avverse ai farmaci che causano la morte di 25 persone. Altre persone muoiono per un’allergia al cibo, circa 30 all’anno in media. Ogni anno in Italia 25 persone muoiono per punture di insetti.

Il rischio costituito dal vaccino è minimo, rispetto a quelli che fanno parte della nostra vita. A chi ha paura di vaccinarsi, possiamo dire che l’unica cosa di cui aver paura e la sua paura stessa. Quando andate in auto al centro vaccinale – ha concluso – il rischio maggiore lo correte durante il viaggio. Non per la vaccinazione”.

Contents.media
Ultima ora