×

Covid, Capua: “Il virus trova tutti i semafori rossi”

Ilaria Capua è molto fiduciosa riguardo il Covid. Ha spiegato che la vita può tornare alla normalità e che il virus è stato messo in un angolo.

Ilaria Capua

Ilaria Capua è molto fiduciosa riguardo il Covid. Ha spiegato che la vita può tornare alla normalità e che il virus è stato messo in un angolo. 

Covid, Capua: “Abbiamo messo il virus in un recinto”

Ilaria Capua, direttrice del Centro di Eccellenza One Health dell’Università della Florida, è intervenuta nella puntata del 5 ottobre di “diMartedì“. Si è mostrata molto fiduciosa riguardo il virus e ha spiegato che davanti si troverà solo semafori rossi. “Lo abbiamo messo in un recinto” ha dichiarato. La donna ha addirittura rilanciato la ripresa della normalità. “I fenomeni pandemici hanno una fase di attacco violento dove trovano tutti i semafori verdi, perché le persone non hanno anticorpi, non hanno strumenti per proteggersi.

Gli unici che avevamo erano appunto le mascherine e il distanziamento sociale” ha spiegato l’esperta. 

Covid, Capua: “Il virus sta endemizzando”

Adesso noi in Italia siamo con una percentuale di vaccinati molto alta e quindi finalmente siamo riusciti a metterlo nel recinto. Che cosa significa? Non significa che il virus andrà via, il virus si sta endemizzando quindi sta passando dalla fase pandemica ‘di attacco’ alla fase endemica che è di circolazione virale ‘sottotraccia’ come tante altre malattie che conosciamo” ha dichiarato la Capua, sottolineando l’importanza del vaccino.

Non possiamo allentare la guardia, ma possiamo dire che sappiamo di avere degli strumenti. Adesso il virus si trova tutti i semafori rossi riusciti a confinarlo” ha aggiunto.

Covid, Capua: “La vita può tornare alla normalità”

Secondo la Capuala vita può tornare alla normalità“. Il virus presto sarà come una comune influenza. “Bisogna comunicare alle persone che questo virus si comporterà come un’influenza, quindi, provocherà dei casi clinici nelle persone non vaccinate, provocherà anche qualche caso clinico non grave nelle persone vaccinate ma comunque possiamo ritornare prima di tutto a non avere più paura.

Adesso in Italia, abbiamo pochi morti e anche se c’è un po’ di circolazione attiva bisogna mettere in atto gli strumenti che abbiamo che conosciamo e riprendere la vita normale” ha concluso. 

Contents.media
Ultima ora