×

Covid, chi sono i pazienti in terapia intensiva: quasi sempre non vaccinati

I dati delle Regioni lo confermano: a finire in terapia intensiva sono quasi sempre i non vaccinati. Li esaminiamo caso per caso

terapia intensiva

Mentre prosegue la campagna vaccinale, e l’invito di Governo e medici è quello a vaccinarsi, c’è una fetta di popolazione che rifiuta il farmaco anti Covid e che, se a contatto col virus, spesso finisce in terapia intensiva.

Covid, in terapia intensiva quasi sempre i non vaccinati

Il nesso ricoveri in terapia intensiva- no vax c’è, eccome. Lo confermano i dati che arrivano da diverse Regioni. Mentre la risalita del numero di contagi fa preoccupare, si guarda ai nuovi ingressi in terapia intensiva. La Sicilia è tra le Regioni più a rischio di tornare alle misure da zona gialla. Con 353 nuovi contagiati in un solo giorno e un tasso di positività salito del 2,9%, riaprono anche le terapie intensive.

Secondo l’Assessorato alla Salute più del 70% dei ricoverati negli ospedali siciliani non è vaccinato contro Covid-19, indicativamente si tratta di 85 persone su 120. Se si guarda ai pazienti in terapia intensiva, su 15 sono 10 non vaccinati, 4 con la prima dose e uno soltanto totalmente immunizzato. “I numeri sono più duri delle chiacchiere, il 70% di ricoverati NON vaccinati è più di un motivo per superare dubbi legittimi.

È l’unica barriera che possiamo alzare -ha spiegato l’assessore alla Salute siciliano Ruggero Razza-. Più dei contagi mi preoccupa la retorica di chi spera di raggiungere l’immunità di gregge con il vaccino degli altri”.

Covid, in terapia intensiva in Veneto ci sono solo non vaccinati

Una crescita esponenziale dei contagi si registra anche in Veneto. E, di pari passo, riaprono le terapie intensive. La sola provincia di Verona conta 117 positivi in 24 ore, e di questi, le quattro persone ricoverate in intensiva con sintomi gravi non sono vaccinate.

“Nell’ultima settimana abbiamo avuto una recrudescenza di casi Covid e purtroppo quattro malati sono stati ricoverati in terapia intensiva -spiega il primario della Rianimazione di Borgo Trento Enrico Polati-. Sono tutti in età relativamente giovane continua e, per un motivo o per l’altro, non immunizzati”.

Terapia intensiva e Covid: la situazione nelle Marche

Stessa situazione nelle Marche: i due pazienti accolti dal reparto di terapia intensiva dell’azienda sanitaria riunita Marche Nord risultano entrambi non vaccinati contro Covid-19. Anche i 9 casi positivi ricoverati nelle strutture di Fermo, Pesaro e Ancona non hanno ricevuto il vaccino. Intanto nella Regione i casi sono in aumento, con 60 nuovi positivi registrati in 24 ore. 

Contents.media
Ultima ora