×

Covid, Ciccozzi: “Vaccini proteggono al 97% dal ricovero in rianimazione”

Massimo Ciccozzi, direttore del laboratorio di Statistica medica ed Epidemiologia molecolare dell’Università Campus Bio-medico, ha parlato di vaccini.

Massimo Ciccozzi

Massimo Ciccozzi, direttore del laboratorio di Statistica medica ed Epidemiologia molecolare dell’Università Campus Bio-medico, ha parlato di vaccini e della variante Delta, che è molto più trasmissibile. 

Covid, Ciccozzi: “I vaccini stanno fermando i casi gravi”

Massimo Ciccozzi, direttore del laboratorio di Statistica medica ed Epidemiologia molecolare dell’Università Campus Bio-medico di Roma, insieme ad alcuni colleghi ha pubblicato una lettera sul “Journal of Medical Virology” dal titolo “Mentre discutiamo sui vaccini, il virus se la ride”. “I vaccini stanno funzionando. E bene. Stanno fermando i casi gravi. Ai 4,5 milioni di over 50 che rifiutano il vaccino dico solo: guardate i dati. E tenete conto che la variante Delta ha una capacità di trasmissione da 6 a 8 volte più alta del ceppo originale.

Se non si è vaccinati, è quasi impossibile non essere contagiati” ha spiegato il professore. L’ultimo report dell’Istituto superiore di sanità ha svelato che il ciclo completo di vaccinazione offre una protezione del 96,6% dal decesso. Tra l’11 giugno e l’11 luglio su 180 morti per Covid, solo 34 erano vaccinati. “E di questi 29 erano over 80 con varie patologie” ha aggiunto Ciccozzi. 

Covid, Ciccozzi: i vaccini stanno funzionando

I cittadini continuano a chiedersi se i vaccini stanno funzionando, visto il numero di casi positivi tra i vaccinati. L’Istituto superiore di sanità ha confermato che stanno funzionando e stanno riducendo il numero dei ricoveri, anche se con la variante Delta sono meno efficaci. Le persone vaccinate hanno meno possibilità di finire in ospedale rispetto ad una persona che non si è vaccinata. Per questo Sir Andrew Pollard, direttore dell’Oxford Vaccine Group, ha spiegato che non è possibile raggiungere l’immunità di gregge con la diffusione della variante Delta.

La variante Delta infetterà ancora le persone che sono state vaccinate. E questo significa che chiunque non sia ancora vaccinato a un certo punto incontrerà il virus e non abbiamo nulla che possa fermare completamente quella trasmissione” ha dichiarato. Secondo virologi ed epidemiologi il Covid diventerà endemico e continuerà a circolare normalmente, ma non sarà un problema se la maggioranza della popolazione sarà vaccinata. Nonostante l’Italia sia uno dei Paesi che ha vaccinato più persone il traguardo è ancora lontano. 

Covid, Ciccozzi: i dati

L’ultimo report dell’Iss ha analizzato infezioni, ricoveri e decessi tra il 25 giugno e il 25 luglio. Gli ingressi in terapia intensiva sono stati 203, di cui 180 erano persone non vaccinate. I morti sono stati 180, di cui solo 34 erano vaccinati. Se il 90% degli over 80 non fosse vaccinato i dati sarebbero peggiori. I ricoveri ospedalieri parlano di 3.000 pazienti Covid, di cui solo un settimo sono vaccinati. Dei 2.526 ricoveri di persone non vaccinate, 932 hanno meno di 40 anni. “Il nostro obiettivo non è più l’immunità di gregge, ma la protezione di più persone possibile. Se il vaccino evita la malattia grave e il ricovero, allora possiamo convivere con Sars-CoV-2, così come facciamo storicamente con altri virus” ha spiegato Massimo Ciccozzi

Contents.media
Ultima ora