×

Covid, dalla scoperta di Omicron sono stati registrati 500 mila morti nel mondo

L'Oms ha commentato il dato dei 500mila morti di Covid dalla scoperta di Omicron: "Chi diceva che era meno aggressivo sottovalutava una tragedia".

omicron covid morti

L’Oms ha commentato il dato che indica oltre 500mila morti di Covid dalla scoperta di Omicron: “Chi diceva che era meno aggressivo sottovalutava una tragedia”.

500mila morti nel mondo dalla scoperta di Omicron 

Una dato sconcertante quello diffuso dall’Organizzazione mondiale per la sanità (Oms), riguardante il numero di vittime a causa Covid: da metà novembre, quando venne scoperta la variante Omicron, i morti ammontano a circa 500mila in tutto il mondo.

A questo dato, si aggiunge quello del numero di contagi, che negli ultimi mesi ha sfiorato quota 130 milioni: un numero stratosferico. Maria Van Kerkhove, responsabile tesnica dell’Oms, ha commentato il bilancio di questi ultimi 90 giorni ed è convinta che sia persino possibile che questi dati siano sottostimati, a riprova della pericolosità di Omicron.

Errore nel sottovalutare Omicron

L’errore più grande è stato quello di sottovalutare la variante sudafricana, erroneamente considerata solamente più contagiosa ma non in grado di portare a forme di malattia grave.

Il responsabile delle emergenze dell’Oms, Abdi Mahamud, ha voluto sottolineare questo aspetto:

«Nell’era dei vaccini efficaci mezzo milione di persone che muoiono è davvero impossibile. Mentre tutti dicevano che Omicron è meno aggressivo, hanno sottovalutato che mezzo milione di persone sono morte da quando è stato rilevato».

Contents.media
Ultima ora