×

Covid, Di Maio è convinto: “Il Green Pass funziona, è l’unico strumento per vincere la pandemia”

Il ministro degli affari esteri, ospite al Giffoni, ha accentuato che il sistema del Green Pass, non è una prevaricazione, anzi sta dando i suoi frutti.

Di Maio al Giffoni: "Il sistema nato dal green pass sta funzionando""

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, incontrando i ragazzi al Festival di Giffoni ne ha approfittato per mettere in evidenzia alcune importanti tematiche, che abbracciano la tematica della campagna vaccinale.

Green Pass, Di Maio: “Abbiamo bisogno he tutti gli italiani si vaccinino il prima possibile”

In primis il ministro ci ha tenuto a far presente che secondo lui: “La vaccinazione è l’unico modo per uscire dalla crisi sanitaria e da quella economica“. 

Nelle parole di Di Maio emerge facilmente l’obiettivo di volere far compredere a tutti gli italiani il perchè il governo abbia intrapreso questa strada, per mettere finalmente a tacere le voci di un politica “dittatoriale”: 

“Le scelte che stiamo facendo come governo tutelano la vita perché la libertà è la tutela della vita e per tutelare la vita in questo momento abbiamo bisogno che tutti gli italiani possano fare il vaccino il prima possibile. Le dosi ci sono, non abbiamo più la criticità dell’inizio dell’anno, adesso sta ai cittadini darci una mano”.

Green Pass, Di Maio: “Il sistema sta funzionando”

In effetti, basterebbe volgere lo sguardo al numero di richieste delle vaccinazioni, improvvisamente aumentate, dopo la decisione del governo di usare il Green Pass come condizione necessaria per alcune attività:

“Io credo che basti guardare il numero di vaccinazioni e di prenotazioni delle ultime 24 ore per capire che evidentemente il sistema del Green pass sta funzionando. Ci sono Regioni, come il Friuli Venezia Giulia, in cui si è registrato un incremento di oltre il 1000 % di richieste di vaccinazioni. Il Commissario Figliuolo diceva ieri che ci sono dati che oscillano tra il 15 % in più rispetto a prima dell’introduzione del Green pass, fino ad aree del Paese con oltre il 200 % in più di prenotazioni. Sono i dati a parlare. Noi non lo facciamo per vessare gli italiani”.

E poi senza mezzi termini il ministro ha aggiunto:

“Sappiamo che c’è la maggioranza degli italiani che si è già vaccinata, un’altra parte sta vaccinarsi e non si capisce perché l’Italia debba pagare un prezzo in termini di crisi economica e sanitaria perché un’altra parte non vuole farlo“.

Green Pass, non solo Di Maio: anche Figliuolo invita tutti alla vaccinazione

E Di Maio non è stato di certo l’unico a bacchettare i no vax.

A farlo ci ha pensato pure il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Francesco Figliuolo: 

“Non facciamoci prendere dalle polemiche sul Green Pass. Continuiamo a vaccinarci: è per il nostro bene, per il bene delle persone fragili e della comunità. C’è stato un boom di adesioni alla campagna vaccinale e qualcuno dovrà avere pazienza e aspettare un pò. Siamo al 55% della popolazione vaccinabile vaccinata. Avevo detto che a fine luglio saremo stati al 60% e ci arriveremo sicuramente”. 

Contents.media
Ultima ora