×

Covid: Ecdc, 212 casi confermati da 18 Paesi europei, Italia ferma a 9

featured 1548622

Milano, 6 dic. (Adnkronos Salute) – Ad oggi, 6 dicembre, sono stati confermati altri 30 casi di variante Omicron di Sars-CoV-2 rispetto a ieri nell'Unione europea/Spazio economico europeo (Ue/See). E questi nuovi casi portano il totale complessivo a quota 212 contagi da Omicron confermati finora nell'area, segnalati da 18 Paesi, tra cui l'Italia che è ferma a 9.

E' quanto emerge dall'ultimo aggiornamento dell'Ecdc, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, sulla nuova variante.

Casi di Omicron sono stati rilevati in: Austria (11), Belgio (9), Repubblica Ceca (1), Danimarca (32), Finlandia (7), Francia (25), Germania (15), Grecia (1), Islanda (12), Irlanda (1), Italia (9), Paesi Bassi (18), Norvegia (19), Portogallo (34), Romania (2), Spagna (7), Svezia (7) e Lettonia (2), quest'ultima new entry fra i Paesi che hanno intercettato la variante.

Il tutto mentre, ricorda l'Ecdc, "sono attualmente in corso indagini su numerosi casi probabili in diversi Paesi". Tutti i casi per i quali sono disponibili informazioni risultano asintomatici o lievi. Finora non sono stati segnalati decessi, conferma l'Ecdc pur precisando che "questi dati dovrebbero essere valutati con cautela in quanto il numero di casi confermati è troppo basso per capire se lo spettro clinico della malattia di Omicron differisce da quello delle varianti precedentemente rilevate".

Fuori dell'Ue/See sono stati segnalati 693 casi di Omicron da 29 Paesi: Argentina, Australia, Botswana, Brasile, Canada, Cile, Hong Kong, Ghana, India, Israele, Giappone, Malesia, Maldive, Messico, Nepal, Nigeria, Arabia Saudita, Senegal, Singapore, Sudafrica, Corea del Sud, Sri Lanka, Svizzera, Tunisia, Emirati Arabi Uniti, Usa, Regno Unito, Zambia e Zimbabwe. Complessivamente, a livello globale ci sono stati 905 casi confermati, segnalati da 47 Paesi.

Contents.media
Ultima ora