×

Covid, estate con la mascherina ma stop al coprifuoco

L'estate 2021 sarà diversa da quella del 2020. Si dovrà tenere obbligatoriamente la mascherina, ma verrà tolto il coprifuoco.

Covid estate
Covid estate

L’estate 2021 sarà diversa da quella trascorsa nel 2020. Sarà un’estate con la mascherina, ma probabilmente senza coprifuoco. La data per la fine del coprifuoco coincide con l’inizio dell’estate: 21 giugno 2021. Le discoteche difficilmente apriranno, ma ci saranno ulteriori conferme.

Pensare di poter trascorrere dei mesi come se non ci fosse il Covid è un’illusione.

Estate con la mascherina

Il 10% degli italiani ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Secondo le promesse del governo, a luglio potremmo arrivare al 60%. Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano, ha spiegato per quale motivo dovremmo ancora proteggerci.

Anche nella migliore delle ipotesi, anche in presenza di una ampia copertura vaccinale, ci sarà inevitabilmente un numero importante di persone, soprattutto giovani, che quest’estate non saranno ancora state vaccinate. Dunque, se vogliamo limitare la circolazione del virus dovremo tutti fare un piccolo sacrificio come continuare a utilizzare le mascherine. Inoltre, ricordiamolo sempre, una persona immunizzata non si ammala, ma per ora non ci sono abbastanza dati a disposizione per dire che non s’infetta e non possa trasmettere il virus.

Certo, ci potrebbe essere un allentamento nei luoghi all’aperto, ma bisognerà valutarlo sulla base della situazione epidemiologica che avremo a giugno e luglio” ha dichiarato l’esperto. Le discoteche, come si è visto la scorsa estate, sono luoghi in cui la trasmissione del virus è molto veloce. “Spiace dirlo ma questa potrebbe essere un’altra estate senza grandi luoghi di aggregazione come appunto le discoteche. Speriamo che sia l’ultima” ha dichiarato Pregliasco. In altri Paesi europei la situazione è già cambiata. In Spagna sono stati segnalati locali aperti e dj già al lavoro, anche se con la limitazione della chiusura alle 23. I contagi nel Paese sono diminuiti, ma bisogna valutare se questo “liberi tutti” possa portare ad una quarta ondata.

In Italia bisogna rientrare alle 22, ma da maggio o giugno potrebbe esserci la possibilità di non avere più un coprifuoco. “In linea di massima è possibile che il coprifuoco in estate possa terminare, ma forse sarebbe utile seguire l’esempio del Regno Unito e fissare un calendario di riaperture e alleggerimento delle misure di contenimento collegato all’abbassamento del numero di casi di positivi e alla crescita della percentuale degli italiani vaccinati” ha spiegato Pregliasco. Tutta Europa, compresa l’Italia, sta parlando di passaporto vaccinale. La sua applicazione sembra inevitabile. La Grecia ha aperto ai turisti israeliani vaccinati e la Thailandia da luglio accoglierà visitatori stranieri vaccinati senza. quarantena. Proseguirà, inoltre, la strategia dei tamponi richiesti per viaggiare. Formula già collaudata all’aeroporto di Fiumicino, che ha effettuato i primi voli “Covid Free” già nel 2020. Ci sono vari modi per seguire questo sistema, come il tampone agli arrivi in aeroporto o il tampone prima di partire. L’Unione europea sta studiando un certificato che garantisce standard di pulizie e igiene come forma di prevenzione del Covid nelle strutture turistiche.

Contents.media
Ultima ora