×

Covid, focolaio all’ospedale di Mistretta: “Siamo in emergenza, contagi anche tra il personale”

I contagi di Covid in continuo aumento hanno costretto la direzione sanitaria a dimettere o trasferire i degenti ricoverati all'ospedale di Mistretta.

Covid focolaio ospedale Mistretta

Stando a quanto emerge dall’ultimo monitoraggio, rispetto alla settimana precedente frena l’incremento dei contagi di Covid in Sicilia, ma il numero dei positivi resta alto. Lo testimonia il focolaio individuato all’ospedale di Mistretta, in provincia di Messina, dove il virus sta colpendo anche il personale sanitario.

Covid, focolaio all’ospedale di Mistretta

Aumentano i casi di coronavirus nell’ospedale della provincia di Messina. La direzione sanitaria è stata così costretta a dimettere o trasferire i degenti ricoverati a Mistretta.

I pazienti ora devono essere ricollocati in altre strutture dell’isola. L’operazione, tuttavia, non è affatto semplice: i posti letto disponibili, infatti, scarseggiano. Inoltre, i diversi interventi da eseguire in poche ore complicano l’assistenza che il personale deve rivolgere ai casi più gravi.

Covid, focolaio all’ospedale di Mistretta: l’allarme

Il primario di medicina e lungodegenza, Nunzio Sciacca, ha dichiarato: “Siamo in piena emergenza”.

Il medico ha fatto sapere: La direzione ha adottato rigide misure di protezione e attende lo svuotamento dei reparti per la sanificazione degli ambienti. Anche tra il personale sanitario sono stati riscontrati casi di positività. I contagiati sono stati subito allontanati”.

Covid, focolaio all’ospedale di Mistretta: la situazione in Sicilia

Tra il 10 e il 16 gennaio i nuovi positivi in Sicilia sono 73.163, il 9,3% in più rispetto alla settimana precedente. Sostanzialmente invariato il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 20,2% al 20,4%. Il numero degli attuali positivi è aumentato del 55,4%, passando da 111.777 a 173.689.

L’ufficio Statistica del Comune di Palermo, comunicando i dati sull’emergenza Covid nella Regione, precisa: “Nella settimana appena conclusa si è registrato un aumento del numero dei nuovi positivi (con un tasso di incremento però inferiore al 10%, contro il +140,6% della settimana precedente), accompagnato da un forte aumento del numero delle persone ricoverate, dei nuovi ingressi in terapia intensiva e dei decessi“.

Contents.media
Ultima ora