×

Covid, gli esperti chiedono nuove misure per evitare di chiudere dopo Natale

Gli esperti stanno chiedendo nuove misure contro il Covid per evitare ulteriori chiusure dopo Natale. L'appello dell'agenzia europea Ecdc.

Walter Ricciardi

Gli esperti stanno chiedendo nuove misure contro il Covid per evitare ulteriori chiusure dopo Natale. L’appello dell’agenzia europea Ecdc. 

Covid, gli esperti chiedono nuove misure per evitare di chiudere dopo Natale

L’ipotesi di chiudere di nuovo il Paese per fermare l’aumento dei contagi è l’ultima scelta.

La strategia degli esperti è quella di puntare sui vaccini anti-Covid cercando di allentare gradualmente le restrizioni e fino ad ora si è rivelata efficace. La copertura vaccinale, però, sembra non bastare. Il lockdown è sicuramente uno scenario molto lontano, come ha spiegato anche Walter Riciardi. Il consulente della Salute, però, ha invocato la necessità di misure molto forti per contrastare l’aumento dei contagi. “Con questa variante la progressione dei casi è impressionante anzi raccapricciante” ha dichiarato Ricciardi su Repubblica.

Covid, gli esperti chiedono nuove misure: l’appello dell’Ecdc

L’Ecdc, Agenzia europea per la vigilanza sulle malattie, ha lanciato un appello per mettere in guardia sull’insufficienza dei vaccini per contrastare la diffusione del virus, senza che questi siano accompagnati dai giusti comportamenti che le persone devono mettere in pratica. “Come l’uso appropriato delle mascherine, telelavoro, prevenire l’affollamento sui mezzi pubblici e negli spazi pubblici, rimanere a casa in caso di malattia, mantenere misure di igiene delle mani e delle vie respiratorie e garantire un’adeguata ventilazione negli spazi chiusi” ha dichiarato Andrea Ammon, direttrice dell’Ecdc.

Non ci sarà il tempo per colmare i gap vaccinali ancora esistenti. È urgente intraprendere azioni forti per ridurre la trasmissione e alleviare il pesante carico sui sistemi sanitari e proteggere i più vulnerabili nei prossimi mesi” ha aggiunto. 

Covid, gli esperti chiedono nuove misure: dallo stato di emergenza alla quarta dose

Per questo il governo ha deciso di prolungare lo stato di emergenza, di aumentare la stretta sugli arrivi dall’estero e di spingere per la terza dose del vaccino.

Si parla già della quarta dose, che è un’ipotesi sempre più vicina secondo il Cts, senza escludere che possa diventare un richiamo ogni anno. Stanno anche cercando di convincere le persone che hanno ancora tanti dubbi su questo vaccino, soprattutto i 200mila over 80 che non si sono ancora voluti vaccinare e dei 2,5 milioni di over 50. 

Contents.media
Ultima ora