×

Covid, Greco (Cts): “Non è la scuola a trainare il contagio, lo abbiamo detto tante volte”

Greco non pensa che la scuola sia un traino per il contagio e rimarca la scelta di voler continuare a tenere aperti gli istituti.

Covid Greco scuola contagio

La riapertura delle scuole in presenza dopo la sosta natalizia ha creato un grande dibattito nella comunità scientifica e civile divindele tra chi ritiene che riportare gli studenti in classe in questa fase di circolazione alta del virus sia un rischio e chi, invece, ritiene che le scuole non rappresentino un problema.

Tra quest’ultimi c’è l’infettivologo, epidemiologo e membro del Cts Donato Greco che ha escluso che siano le scuole a trainare il contagio.

Covid, Greco su scuola e contagio

“Non è la scuola a trainare il contagio – ha detto Greco a Repubblica –  il Cts lo ha sottolineato già tante altre volte in passato.

Certo, è vero che di recente non si è espresso, del resto noi diamo pareri solo sui quesiti che ci vengono posti”. “Il Cts ha sposato la linea del governo – ha aggiunto – fare tutto il possibile per tenere aperte le scuole. E su 59 riunioni, noi 10 membri alla fine abbiamo sempre raggiunto l’unanimità. Non è poco”.

Greco: “La scuola non traina il contagio covid”

Lo stesso Greco ricorda che il contagio quest’anno sia ripartito con vigore nel momento in cui gli istituti scolastici sono stati chiusi.

“La sospensione scolastica è stata ininfluente – ha detto l’infettivologo – Ci potranno essere più contagi (con il rientro in classe ndr.) ma in parte saranno dovuti a questa frenesia degli screening scolastici, quelli fatti con il salivare, scientificamente insulsa“.

Contagio covid a scuola ,le parole di Greco 

Infine Greco ha detto la sua personale opinione anche sull’obbligo vaccinare, dallo stesso definito come una sconfitta.

“I cittadini – ha precisato – avrebbero dovuto aderire tutti di loro volontà Ma a questo punto non c’era altra strada”. E poi sulla scelta di limitarlo ai soli over 50: “Basta per arginare la pressione ospedaliera, non la diffusione del virus”.

Contents.media
Ultima ora