×

Covid, il ministro della Salute Speranza: “Numeri in crescita. Valuteremo congruità misure”

Il ministro della Salute Speranza ha informato che, alla luce dell'aumento dei contagi verrà fatta una valutazione sulle misure.

Covid speranza

I numeri dei contagi sono in crescita, tanto che il rischio contemplato in questa particolare fase è che le strutture sanitarie possano essere messe a dura prova. A fare un bilancio dell’attuale situazione pandemica è il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenuto a “Che tempo che fa” ospite di Fabio Fazio.

“È sicuramente vero che c’è una situazione non semplice a livello italiano e europeo e i numero sono in crescita e tale crescita rischia di mettere in crisi le strutture sanitarie”, ha affermato a tale proposito.

Covid Speranza, “Valuteremo la congruità delle misure”

Il Ministro della Salute ha poi proseguito precisando che a breve dovrebbe essere messa in atto un’ulteriore valutazione sulla congruità delle misure, precisando come contestualmente verranno interpellati anche gli scienziati: “Nel frattempo alcune scelte le abbiamo fatte come la proroga dello stato di emergenza oppure il tampone per chi arriva dall’estero”, ha aggiunto il ministro.

Covid Speranza, sulla terza dose ai giovanissimi: “Attendiamo indicazioni da Ema”

Altro punto toccato da Speranza è stata la possibilità che anche i giovanissimi possano sottoporsi alla terza dose del vaccino. Su questo punto il ministro ha sottolineato come sia importante che le agenzie, Ema in testa diano il via libera: “C‘è bisogno di una autorizzazione delle agenzie. Noi ci stiamo attenendo alle indicazioni di Ema. La terza dose è davvero essenziale”.

Oltre alla terza dose, il ministro Speranza ha considerato essenziale il diritto all’istruzione: “Sugli studenti il Governo è stato prudente il diritto alla salute è essenziale e c’è un altro diritto essenziale che è quello all’istruzione. Noi abbiamo sempre provato a trovare un equilibrio e approfondiremo nei prossimi giorni la richiesta dei sindaci”.

Covid Speranza, “Chiediamo un0 sforzo in più ai cittadini”

Speranza ha infine dedicato ampio spazio all’obbligo vaccinale che “è stato preso in considerazione e adottato per diverse categorie.

Noi come sempre abbiamo fatto verificheremo tutti i dati e le misure che sceglieremo saranno sempre ponderate alla situazione per difendere il diritto alla salute del nostro Paese“. Ha quindi chiesto ai cittadini che venga prestata dell’attenzione in più nel rispettare le misure di contenimento dei contagi: “Chiedo con forza di fare il possibile, abbiamo bisogno dello sforzo di tutti”.

Contents.media
Ultima ora