×

Covid, Ilaria Capua: “Obbligo vaccinale se gli ospedali andranno in tilt”

Se gli ospedali italiani dovessero tornare sotto pressione, secondo Ilaria Capua sarà necessario introdurre l'obbligo vaccinale. 

Ilaria Capua

La direttrice dell’UF One Health Center dell’Università della Florida Ilaria Capua ha affermato che, qualora gli ospedali dovessero andare in tilt, sarà necessario introdurre l’obbligo vaccinale per tutti. Secondo lei in Italia c’è un ottimismo eccessivo sulla campagna di vaccinazione.

Capua sull’obbligo vaccinale

Intervenuta nel corso della trasmissione DiMartedì in onda su La7, l’esperta ha definito terribili i dati dell’Oms secondo cui in Europa si conteranno oltre 2 milioni di morti legati al virus fino a marzo. La variante Delta Plus è più contagiosa e aggressiva, ha aggiunto, e le persone non vaccinate rischiano di più. Secondo i dati del CDC i vaccinati che vanno in ospedale sono infatti il 10% mentre tra i non vaccinati la percentuale sale al 50%.

Ho detto più volte che abbiamo messo la malattia in un recinto. La terza dose serve a cambiare le lampadine del semaforo rosso al virus ma il Covid trova ancora troppi semafori verdi e non si ferma“, ha continuato.

Di qui la necessità di fare uno sforzo ulteriore sulla campagna vaccinale perché altrimenti si rischia un altro inverno con gli ospedali al collasso in cui “medici e infermieri potrebbero uscire fuori di testa“.

Rendere il vaccino obbligatorio potrebbe polarizzare ulteriormente il dibattito, ha affermato, e andrebbe fatto qualora ci si trovasse di nuovo in una situazione di affaticamento per la sanità pubblica.

Capua sull’obbligo vaccinale e il vaccino ai bambini

Quanto infine al vaccino per i bambini, che negli Stati Uniti è già stato approvato mentre in Europa non ancora, Ilaria Capua ha spiegato che su 3 milioni di bambini vaccinati negli USA non c’è stato nessun effetto collaterale di alcun tipo.

La scienziata ha concluso ribadendo l’importanza della vaccinazione anche per loro perché contribuiscono al contagio, possono sviluppare la malattia e hanno maggiori chance di sviluppare il long Covid dato che hanno più anni di vita davanti a sé.

Contents.media
Ultima ora