×

Covid, in Italia boom di casi post ricovero: ospedali in tilt

Secondo gli ultimi dati, una persona su cinque che si reca in ospedale scopre di essere positiva al Covid: aumentano le difficoltà nelle strutture

covid

In Italia, una persona su cinque che si reca in ospedale per i più disparati motivi, scopre di essere positiva al Covid. I numeri preoccupano le strutture, ora sempre più in difficoltà nel creare i giusti isolamenti

Covid, vanno in ospedale e scoprono la positività: in Italia un caso su 5

Si parla di “Covid per caso“, e sono le positività riscontrare negli ospedali di quei pazienti che si son recati nelle strutture per motivi totalmente diversi da quelli legati alla pandemia da Coronavirus. In Italia siamo arrivati ormai ad un caso ogni cinque pazienti, molti di loro sono asintomatici e hanno contratto la variante Omicron.

Il commento di Dario Manfellotto: la preoccupazione degli ospedali

Secondo Dario Manfellotto, presidente della Federazione degli internisti ospedalieri (Fadoi), ci vorrà molto tempo prima che la situazioni torni alla normalità, nonostante forse il momento clou della pandemia sia ormai alle spalle: “Tra ricoveri sospesi, prestazioni rinviate, carenza di personale e difficoltà a isolare e gestire i pazienti Covid, non-Covid, ci vorrà almeno un anno per tornare all’attività ordinaria nelle corsie degli ospedali.

La riduzione dei ricoveri programmati, sia pure senza arrivare ai livelli di quasi blackout delle prime ondate, ha comunque imposto una riduzione dei ricoveri che, nel 37,5% dei casi, è stata contenuta tra il 10 e il 20% di quelli programmati, ma che nel 12,5% degli ospedali è stata tra il 20 e il 50%, mentre nel 16,7% dei casi il blocco è stato totale.”

Contents.media
Ultima ora