×

Covid in Sardegna, comune di Capoterra blindato: ingresso consentito solo con Green Pass

In Sardegna, il comune di Capoterra si è blindato per evitare la diffusione del coronavirus e contrastare la diffusione dei contagi tra i cittadini.

capoterra Sardegna

In Sardegna, il comune di Capoterra ha deciso di blindarsi al fine di evitare la diffusione del coronavirus e l’aumento dei contagi. Ai cittadini, sarà permesso entrare e uscire dal comune soltanto se in possesso del Green Pass.

Covid in Sardegna, comune di Capoterra blindato: ingresso consentito solo con Green Pass

Nella giornata di venerdì 17 dicembre, è stato comunicato che il comune di Capoterra, in provincia di Cagliari, in Sardegna, è stato blindato per impedire alla pandemia Covid di diffondersi tra la popolazione.

Per questo motivo, quindi, sarà consentito entrare e uscire dal comune esclusivamente ai cittadini muniti di Green Pass. Tutti coloro che non risultano essere in possesso della certificazione verde, invece, potranno entrare e uscire da Capoterra solo se autorizzati o per comprovate esigenze lavorative, di salute o per il reperimento di beni di prima necessità.

Covid in Sardegna, comune di Capoterra blindato: l’ordinanza firmata dal sindaco

Una simile iniziativa è stata introdotta attraverso un’ordinanza firmata dal sindaco di Capoterra, Beniamino Garau, adottata poco dopo l’individuazione di un focolaio Covid che aveva provocato la chiusura immediata delle scuole e il blocco delle festività natalizie. In relazione al focolaio, sono stati registrati oltre ottanta bambini positivi al virus.

L’ordinanza del sindaco rimarrà in vigore da venerdì 17 dicembre a giovedì 30 dicembre 2021.

Covid in Sardegna, comune di Capoterra blindato: caratteristiche dell’ordinanza

Per quanto riguarda il Green Pass, il certificato verde “base” è obbligatorio per partecipare alle cerimonie religiose ma deve essere esibito quello “rafforzato” per poter accedere sia ai luoghi interni che esterni di bar, ristoranti, sale giochi o circoli.

Inoltre, è stata disposta la chiusura di piscine, palestre e scuole da ballo così come anche “l’ingresso alle attività di cura della persona (parrucchieri, barbieri, estetiste, tatuatori, centri massaggi) è consentito esclusivamente ai possessori di Green Pass”.

Le attività agonistiche sono permesse ma senza pubblico mentre le attività delle scuole dell’infanzia private e degli asili nido saranno sospese tra giovedì 23 e giovedì 30 dicembre 2021.

Contents.media
Ultima ora