×

Covid, Iss: “Mortalità non vaccinati 9 volte superiore rispetto a chi ha tre dosi”

Secondo i dati raccolti dall'Iss, il rischio mortalità per Covid in Italia per i non vaccinati è nove volte superiore rispetto a chi ha fatto tre dosi

Covid

Quanto è stato importante fare anche la dose booster del vaccino Covid? L’Istituto Superiore della Sanità (Iss), racconta di una differenza incredibile tra il numero di morti senza vaccino e quello di coloro che sono arrivati alla terza dose.

Covid, il report dell’Iss: la mortalità in Italia

Il nuovo report esteso dell’Istituto Superiore della Sanità (Iss) sul Covid-19, mette ancora una volta in evidenza l’importanza avuta dalla campagna vaccinale in Italia: Il tasso di mortalità legato al Covid, per le persone di età superiore ai 5 anni che non si sono vaccinate (si parla di 36 decessi ogni 100.000 abitanti) è 4 volte più alto rispetto alle persone vaccinate con ciclo completo da 120 giorni (9 decessi ogni 100.000 abitanti).

E arriva ad essere 9 volte più alto rispetto alle persone vaccinate con booster (4 decessi per 100.000 abitanti).”

Calano le terapie intensive, aumetano i decessi

Secondo quanto analizzato dall’Iss, nell’ultima settimana c’è stato un leggero calo del numero delle terapie intensive nel nostro Paese, un fattore che aiuta la diminuzione della pressione sugli ospedali, ma un aumento dei decessi per Covid: “Nel corso dell’ultima settimana il numero di casi segnalati risulta stabile, il numero di ospedalizzazioni e di ricoveri in terapia intensiva risulta in diminuzione, mentre il numero di decessi è in leggero aumento.”

Contents.media
Ultima ora