×

Covid, la richiesta di Figliuolo alle regioni: “Dati univoci su vaccinati a scuola entro il 20 agosto”

Il generale Figliuolo ha chiesto alle Regioni che gli vengano trasmessi i dati sui vaccinati a scuola entro il 20 agosto.

Richiesta Figliuolo a Regioni

A poco più di un mese dalla riapertura delle scuole, iniziano i lavori per il ritorno sui banchi in sicurezza. Ed è proprio con questo obiettivo che il commissario all’emergenza covid, il Generale Francesco Paolo Figliuolo ha chiesto attraverso una lettera trasmessa a regioni e province autonome, di poter accedere ai dati univoci sui vaccinati nelle scuole entro il 20 agosto.

Dalla lettera è emerso che i dati diffusi finora riportavano variazioni significative per ciò che riguardava platee e percentuali. Nel frattempo è slittata la presentazione del piano scuola il cui testo verrà sottoposto agli enti locali la prossima settimana. 

Richiesta Figliuolo a Regioni, “Necessari dati univoci che tengano conto dell’andamento della campagna vaccinale”

Il commissario all’emergenza covid Figliuolo ha trasmesso delle richieste precise, vale a dire sapere con certezza in quanti si sono vaccinati per “tipologia di personale in servizio che è stato considerato ‘scolastico (dirigente, docente, Ata, amministrativo, ecc), distinguendo tra pubblico e privato (paritarie e non)”, escludendo al contempo dal computo finale il personale non in servizio e specificando infine quanti “si ritiene non siano registrati come parte della categoria pur essendo tali”.

Richiesta Figliuolo a Regioni, Giani: “C’è un’interlocuzione con il Governo” 

Nel frattempo il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha chiesto che “sul green pass ci sia un alleggerimento delle misure proposte e si chiedono molti più vaccini”, precisando che “ci viene annunciato un numero ma poi è sempre qualcosa in meno”. Ha comunque precisato che l’obiettivo è “arrivare all’immunità di gregge e dunque diciamo al governo di darci la quantità sufficiente per farlo alla svelta”.

 

Richiesta Figliuolo a Regioni, slitta presentazione del Piano scuola

Intanto la presentazione del piano scuola a regioni e province autonome ha subito un rallentamento. Avrebbe dovuto essere presentato già in questa ultime ore, ma il tutto verrà rimandato alla seconda settimana di agosto. Tra i temi caldi inclusi in tema scuola anche l’immissione in ruolo dei decenti e il conferimento dell’incarico per i supplenti. Infine la Conferenza delle Regioni avrebbe dovuto esprimersi anche sul Green Pass obbligatorio nelle scuole.

 

Proprio a tal proposito il sottosegretario all’istruzione Rossano Sasso ha dichiarato: “Il green pass per gli studenti non è mai stato in discussione e le famiglie possono stare tranquille perché non ci sarà alcun obbligo”. 

Contents.media
Ultima ora