> > Covid, la sottovariante Kraken ha una capacità di diffusione impressionante

Covid, la sottovariante Kraken ha una capacità di diffusione impressionante

covid-la-sottovariante-kraken-ha-una-capacita-di-diffusione-impressionante

La sottovariante Kraken potrebbe colpire anche l'Europa e l'Asia. Eric Topol mette tutti in guardia.

La sottovariante Kraken, secondo gli esperti, è molto potente e a tratti ricorda anche la prima ondata di Omicron.

Sembra che la sua capacità di diffusione sia elevatissima e negli Stati Uniti è responsabile dell’aumento esponenziale di casi e ricoveri.

Covid, la sottovariante Kraken ha una capacità di diffusione impressionante

A scrivere sul Washington Post è Eric Topol, fondatore dell’istituto californiano Scripps e ricercatore, il quale, in aggiunta a quanto già affermato in merito alla capacità di diffusione, ha dichiarato che il Sars-Cov-2 ha “trovato un nuovo modo per colpire e che si sta evolvendo molto rapidamente”.

Inoltre è anche difficile prevedere l’evoluzione di Kraken dato e “l’eventuale comparsa di una nuova variante ci troverebbe impreparati. L’attività di sequenziamento ha infatti avuto un calo del 90% dal 2022 in tutto il mondo”.

Come proteggersi da Kraken e le paure di Topol

Al momento, secondo Topol, non vi è una strategia globale mirata a contrastare la sottovariante Kraken. La difesa maggior che si possa adottare contro il virus è sempre una: il vaccino.

Il timore del ricercatore è anche quello che tale sottovariante possa diffondersi non solo negli Stati Uniti, dove rappresenta il 75% dei nuovi casi di Covid-19, ma anche in Europa e in Asia.