×

Covid, manifestanti no-vax assaltano la sede della Bbc: scontri con la polizia

Decine di manifestanti no-vax hanno deciso di cercare di entrare dentro la sede della Bbc. Ci sono stati diversi scontri con la polizia.

No-vax sede Bbc

Decine di manifestanti no-vax hanno deciso di cercare di entrare dentro la sede della Bbc. Ci sono stati diversi scontri con la polizia. I manifestanti si erano radunati per le strade di White City, nel nord-ovest di Londra. 

No-vax assaltano la sede della Bbc: manifestanti usciti dal corteo

Una parte dei manifestanti no-vax che si erano radunati per le strade di White City, nel nord-ovest di Londra, hanno attaccato una delle sedi della Bbc. Si tratta di decine di persone, che hanno deciso di staccarsi dal corteo in atto. Hanno cercato di entrare in una delle sedi della Bbc, ma ci sono stati degli scontri con la polizia. Si sono scagliati contro il muro di poliziotti che si trovava davanti alle porte di ingresso.

L’emittente televisivo britannico è stato accusato di “diffondere notizie false in merito al Covid-19” e per questo motivo è stato preso di mira da diversi manifestanti che sono contro l’obbligo del vaccino. 

No-Vax assaltano la sede della Bbc: corteo di protesta

Il corteo di protesta era stato organizzato dal movimento Official Voice, che sui suoi profili social accusava spesso i media nazionali di propaganda a favore di vaccino.

I manifestanti sono scesi in strada per protestare contro l’obbligo del passaporto vaccinale e contro la possibilità di somministrare il siero anche nei bambini. Alcuni di loro si sono staccati dal corteo per andare contro la sede della Bbc. In realtà, l’attacco all’emittente televisivo non è stata un’idea improvvisata, ma un attacco programmato nei giorni scorsi e chiamato “Storm the Bbc“: 

No-Vax assaltano la sede della Bbc: le proteste continuano

Le città di moltissimi Paesi si sono riempite di persone che stanno continuando a protestare contro l’obbligo del Green Pass e contro l’obbligo del vaccino. Nel Regno Unito, in Francia, in Italia e in tantissimi altri Paesi, sono nate delle manifestazione per dichiararsi contrari alle decisioni del Governo. Il Green pass è stato reso obbligatorio in Italia a partire dal 6 agosto, per alcune attività, come ristoranti e bar al chiuso, cinema, teatri ed eventi. A settembre diventerà obbligatorio anche per i trasporti e per il personale scolastico e gli studenti universitari. Le manifestazioni non si fermano. Le persone continuano ogni settimana a protestare contro queste decisioni. 

Contents.media
Ultima ora