×

Covid Marche, ragazzina di 13 anni ricoverata in Terapia Intensiva

Covid Marche, ragazzina di 13 anni ricoverata in Terapia Intensiva: il quadro clinico è molto serio ed ha spinto i sanitari a procedere con l'intubazione

Due ricoveri pediatrici complicati in provincia di Ancona

Il Covid torna a colpire nelle Marche, dove una ragazzina di 13 anni è stata  ricoverata in Terapia Intensiva e dove in  cura presso il reparto di emergenze dell’ospedale anconetano Salesi c’è anche anche un neonato le cui condizioni però sarebbero stabili.

Il coronavirus dunque torna ad incidere nelle Marche, dove una 13nne dell’hinterland anconetano è ricoverata all’ospedale Salesi in Terapia Intensiva. 

Ragazzina ricoverata in Terapia Intensiva: è in condizioni molto serie

Le sue condizioni, sostengono i media, sono peggiorate in maniera tanto progressiva e massiva da spingere l’equipe del professor Alessandro Simonini a procedere con l’intubazione della giovanissima paziente. Le prime info sono preoccupanti e il quadro clinico purtroppo è molto grave.

Al “Salesi” una ragazzina con altre patologie è ricoverata in Terapia Intensiva

La ragazzina infatti non solo sta affrontando una severa infezione da coronavirus, ma lo sta facendo in condizioni di comorbilità, dato che è debilitata da altre malattie. Le condizioni della piccola paziente sono monitorate costantemente dal personale che la sta sottoponendo a cure di tipo superiore ed intenso. Gli ospedali Salesi e Torrette sono dunque di nuovo in prima linea. Presso l’ospedale pediatrico è stato ricoverato anche un neonato, che viene assistito nella Terapia intensiva neonatale diretta dal professor Virgilio Paolo Carnielli

Neonato stabile e una ragazzina ricoverata in Terapia Intensiva: crescono i contagi pediatrici

Figlio di madre anch’essa positiva il piccolo non è in condizioni preoccupanti ma dovrà restare in osservazione fino alla negativizzazione. In provincia di Ancona i contagi hanno sibuti un incremento nelle ultime due settimane, più o meno dal 27 ottobre. Da un’incidenza settimanale di 32,7 casi ogni 100mila abitanti si è arrivati fino a quota 52,9

Contents.media
Ultima ora