×

Covid: Mattarella, 'sempre chiamati a nuovi inizi, fiducia e apertura a futuro'

default featured image 3 1200x900 768x576

Pisa, 18 ott. (Adnkronos) – "Il rettore ha parlato di questo anno come di un nuovo inizio e lo è, naturalmente. Lo è senza alcun dubbio per le condizioni che abbiamo attraversato e per quello che riaprire in pieno l'attività accademica significa per il nostro Paese oltre che per l'Università.

E' un nuovo inizio che sovente siamo chiamati ad affrontare, la vita ci pone sovente rispetto a nuovi inizi. Mi vengono in mente le parole che mille ottocento anni fa scriveva Gregorio di Nissa: si passa da un inizio all'altro, una serie di inizi che non avranno mai fine. Al di là del significato spirituale che attribuiva a queste parole, esprimono una grande fiducia nel futuro, una grande apertura verso il futuro".

Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo all'inaugurazione dell'Anno accademico dell'Università di Pisa.

Perciò, ha aggiunto il Capo dello Stato, è necessario evitare "la pericolosa illusione di cercare nel recupero del passato presunte età d'oro. E' sempre un pericolo questo, che pone a rischio la proiezione verso il futuro cercando di volgere lo sguardo verso il passato".

Contents.media
Ultima ora