×

Covid, monitoraggio Fondazione Gimbe: “Crollo delle vaccinazioni, -41% in due settimane”

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe ha svelato che in due settimane è stato notato un calo delle vaccinazioni del 41%.

Vaccino

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe ha svelato che in due settimane è stato notato un calo delle vaccinazioni del 41%.

Covid, monitoraggio Fondazione Gimbe: crollano i vaccinati

I dati del monitoraggio della Fondazione Gimbe hanno svelato un crollo significativo dei nuovi vaccinati.

In sole due settimane è stata segnalata una riduzione del 41%, con solo poco più di 486.000 dosi somministrate dal 15 al 21 settembre. L’esitazione vaccinale riguarda soprattutto gli over 50, ma sta frenando notevolmente anche la vaccinazione nella fascia 12-19 anni. Al 22 settembre risultavano consegnate 93,5 milioni di dosi di vaccini, il 75% della popolazione ha ricevuto almeno una dose e il 69,8% ha completato il ciclo vaccinale.

Il numero delle somministrazioni settimanali continua a diminuire. Le nuove prime dosi sono state solo 486.000, un crollo significativo rispetto alla fine di agosto. Per quanto riguarda la copertura vaccinale, 3,7 milioni di over 50 non hanno ancora completato il ciclo, con alcune differenze tra regioni. 2,88 milioni di loro non hanno ricevuto neanche una dose. Le fasce 20-29 e 30-39 sono in crescita. Segni di frenata, invece, per la fascia 12-19.

Quasi 1,5 milioni di giovani non hanno ricevuto nessuna dose.

Covid, monitoraggio Fondazione Gimbe: i dati

Stante l’attuale e ingiustificata indisponibilità pubblica di dati sulle prenotazioni non è possibile sapere in che misura questi numeri saliranno nelle prossime settimane per effetto dell’estensione dell’obbligo di green pass sui luoghi di lavoro” ha evidenziato Nino Cartabellotta, presidente Gimbe. I casi di Covid continuano a calare, con il 14,9% in meno di contagi in una sola settimana.

Calano anche i ricoveri e le terapie intensive. I decessi sono stabili, pari a 394 in una settimana. La Fondazione ha sottolineato la preoccupazione per la ripresa del nuovo anno scolastico, aggiungendo che “con la variante delta le attuali misure risultano insufficienti a limitare i contagi“. La scorsa settimana ci sono stati 28.676 nuovi casi rispetto ai 33.712 della precedente. Attualmente i positivi sono 109.513 rispetto a 122.340. Le persone in isolamento domiciliare sono 105.060, rispetto alle 117.621 della settimana precedente. I ricoveri con sintomi sono stati 3.937 rispetto a 4.165 e le terapie intensive 516 rispetto a 554.

Covid, monitoraggio Fondazione Gimbe: la scuola

La ripresa delle lezioni sta facendo preoccupare. Un 5,9% degli insegnanti e un 32% dei ragazzi non ha ricevuto neanche una dose di vaccino. “Il mondo reale della scuola si ritrova senza una strategia di screening sistematico di personale e studenti,con regole sul distanziamento derogabili in presenza di limiti logistici e senza interventi sistematici su aerazione e ventilazione, né sulla gestione dei trasporti. E la vaccinazione di personale e studenti, non è sufficiente per arginare la diffusione del virus e scongiurare la DAD, in particolare nelle scuole primarie” ha spiegato Cartabellotta.

Contents.media
Ultima ora