×

Covid, Monsignor Viganò: “Ci hanno ingannato per anni”. Vespa: “Che Dio lo perdoni”

Bruno Vespa decisamente perplesso dalle teorie no-vax del monsignor Viganò: "Che Dio lo perdoni"

viganò vespa

L’arcivescono Carlo Maria Viganò è da sempre uno dei punti di riferimento per i no-vax. Bruno Vespa ha commentato un suo video che spopola sul web: “Che Dio lo perdoni”. 

Il Monsignor Viganò sul Covid: “Ci hanno ingannato”. Vespa guarda i video

Uno dei più grandi punti di riferimento dei no-vax è l’arcivescovo Carlo Maria Viganò, teorico del grande reset“, che sarebbe il complotto del sistema delle elite per favorire l’arrivo “dell’Anticristo”. Il religioso, ormai pensionato, ha un canale YouTube in cui esprime posizioni nettamente contraria alle vaccinazioni e al green pass, con affermazioni talvolta bizzarre, che hanno perplesso anche Bruno Vespa.

Le teorie di Viganò, Vespa perplesso

In un video che dura ben 30 minuti nella sua versione integrale, il religioso Carlo Maria Viganò ha affermato che: “In tutte le parti del mondo in cui vige la psicopandemia, il popolo scende nelle piazze e menifesta il proprio dissenso“. Il religioso ha poi attaccato i media, che “tacciono sistematicamente quello che però possiamo vedere su internet“. Prosegue Viganò: “Ci siamo svegliati un po’ tardi, ma stiamo cominciando a capire che ci hanno ingannato per quasi due anni, raccontandoci cose che con corrispondevano alla realtà, ossia che non c’erano cure, che si moriva di Covid mentre uccidevano deliberatamente i contagiati per farci accettare mascherine, lockdown e coprifuoco“.

Vespa su Viganò: “Che Dio lo perdoni”

Le parole di Carlo Maria Viganò sono fortemente condivise dai no vax e dai no Green pass, che nel monsignore trovano una sponda più o meno autorevole per proseguire la loro battaglia. Bruno Vespa, ospite di Giovanni Floris a Dimartedì, dopo aver visto parte del video di Viganò non ha avuto parole, se non una frase: “Che Dio lo perdoni”.

Contents.media
Ultima ora