×

Covid, morto il chitarrista Paolo Giordano: aveva lavorato con Lucio Dalla e Biagio Antonacci

Covid, Paolo Giordano è morto a Pescara: il chitarrista che aveva lavorato con Lucio Dalla e Biagio Antonacci non è sopravvissuto alla terapia intensiva

paolo giordano

Covid, Paolo Giordano è morto a Pescara: il chitarrista che aveva lavorato con Lucio Dalla e Biagio Antonacci non è sopravvissuto alla terapia intensiva.

Covid, Paolo Giordano morto a Pescara: la terapia intensiva

Paolo Giordano si è purtroppo spento nella giornata di ieri all’età di 59 anni, all’ospedale di Pescara, dove era ricoverato in terapia intensiva dopo essere risultato positivo al Covid 19.

Il musicista, nato e cresciuto nella città Abruzzese, aveva uno stato di salute precario.

Covid, Paolo Giordano morto a Pescara: chi era il chitarrista

Paolo Giordano era un famosissimo animatore musicale, insegnate e chitarrista Pescarese. Veniva definito come un vero e proprio mago della chitarra, un virtuoso che amava sperimentare diverse tecniche percussive, come il tapping e il fingerstyle.

Covid, Paolo Giordano morto a Pescara: a fianco dei più grandi

Nel corso della sua mirabile carriera Paolo Giordano ha lavorato con grandissimi nomi della musica italiana. Negli anni aveva calcato le arene e i palcoscenici più prestigiosi accompagnando Lucio Dalla. Giordano inaugurava nel 1992 i concerti di Dalla con dei suoi brani. Lo stesso mito bolognese lo aveva definito come: “Uno dei migliori chitarristi europei.” Un’altra collaborazione di successo fu quella con Biagio Antonacci. Insieme avevano lavorato al progetto “Mucchio”.

Contents.media
Ultima ora