×

Covid, nuove restrizioni in Francia: per entrare nel Paese, test negativo nelle ultime 24 ore

Nuove restrizioni contro il Covid in Francia: i viaggiatori non vaccinati dovranno fornire un test negativo fatto nelle 24 ore prima della partenza.

Covid

La Francia ha deciso di introdurre nuove limitazioni e divieti sugli ingressi dei visitatori che provengono da sei differenti Nazioni ossia da Regno Unito, Spagna, Portogallo, Grecia, Cipro e Olanda. Una simile decisione è stata considerata indispensabile dal governo francese in considerazione della sempre più diffusa e aggressiva circolazione della variante Delta e del progressivo incremento dei contagi causato dalla pandemia da coronavirus.

Covid, turismo internazionale: nuove restrizioni in Francia

In relazione al costante aumento dei casi di positività alla variante Delta del SARS-CoV-2 in contesto internazionale, la Francia ha deciso di approvare misure più dure e restrittive nei confronti di tutti i visitatori che vogliono entrare nel Paese provenendo da Regno Unito, Spagna, Portogallo, Grecia, Cipro e Olanda. A partire dalla mezzanotte di domenica 18 luglio, infatti, chiunque abbia intenzione di raggiungere la Francia partendo da una delle sei Nazioni elencate dovrà esibire un test Covid con esito negativo effettuato entro e non oltre le 24 ore che hanno preceduto il viaggio.

L’iniziativa è stata annunciata tramite un comunicato stampa distribuito dall’ufficio del premier francese Jean Castex. Il comunicato, inoltre, precisa che la misura è rivolta esclusivamente ai viaggiatori non vaccinati contro il virus.

Covid, nuove restrizioni in Francia: il caso dei viaggiatori vaccinati

La nota ufficiale rilasciata dall’ufficio del premier francese Castex ha analizzato anche il caso dei visitatori completamente vaccinati contro il SARS-CoV-2, spiegando: “Allo stesso tempo, dato che i vaccini sono efficaci contro il virus e soprattutto contro la variante Delta, le restrizioni che attualmente riguardano i viaggiatori completamente vaccinati con un siero riconosciuto dall’EMA (Pfizer, Moderna, AstraZeneca o Janssen) saranno revocate a partire da oggi, sabato 17 luglio, a prescindere dal Paese di partenza”.

Inoltre, sempre da domenica 18 luglio, la Francia ha anche deciso di consentire ai viaggiatori che provengono dall’estero e che hanno ricevuto il vaccino indiano di AstraZeneca di poter accedere al Paese.

Covid, nuove restrizioni in Francia: le proteste contro l’uso del Green pass

Nella giornata di sabato 17 luglio, in Francia, non sono state comunicate soltanto le nuove regole che caratterizzeranno l’ingresso dei viaggiatori nel Paese ma si sono susseguite anche diverse manifestazioni.

Le proteste sono state organizzate per contestare le misure proclamate lo scorso lunedì 12 luglio dal presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, a proposito dell’utilizzo del pass vaccinale. A partire da agosto, infatti, per poter accedere a luoghi come mezzi di trasporto, bar e ristoranti sarà indispensabile esibire il Green pass. Inoltre, sempre dal mese di agosto, verrà introdotto anche l’obbligo vaccinale nei confronti del personale sanitario francese.

Contents.media
Ultima ora