×

Covid, Oms sulla variante Omicron: “Resta pericolosa, soprattutto per le persone non vaccinate”

Il direttore generale di Oms Ghebreyesus ha reso noto che la variante Omicron rimane pericolosa specie per chi non è immunizzato.

Covid oms variante Omicron

La variante Omicron continua a rimanere pericolosa, specie per chi non è immunizzato. Ad affermarlo è il direttore generale di Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, che ha fatto un bilancio di cosa ci potremo aspettare da questa variante che in questi ultimi mesi non ha accennato a fermarsi.

“Quasi 50.000 morti a settimana sono troppi”, ha aggiunto a tale proposito.

Covid oms variante Omicron, “Convivere con il virus non significa accettare questo numero di morti”

Convivere dunque con la variante Omicron non significa accettare le vittime che da ormai 2 anni il covid continua a mietere. Il direttore generale di Oms, parlando dunque della pericolosità della variante Omicron ha affermato: “Sia chiaro: mentre Omicron provoca una malattia meno grave Covid-19 rispetto a Delta, rimane un virus pericoloso, in particolare per coloro che non sono vaccinati.

Quasi 50.000 morti a settimana sono troppi. Imparare a convivere con questo virus non significa che dovremmo accettare questo numero di morti”.

Covid oms variante Omicron, “Gli operatori sanitari hanno fatto del loro meglio”

Il direttore generale di Oms, nella sua riflessione ha dedicato spazio anche all’impegno profuso dagli operatori sanitari durante questi due anni di pandemia. “Gli operatori sanitari hanno fatto del loro meglio per proteggerci per due anni; dobbiamo tutti fare la nostra parte per proteggerli, vaccinandoci e prendendo precauzioni per evitare di essere contagiati o infettare qualcun altro”.

Covid oms variante Omicron, Fauci: “Le persone vaccinate avranno conseguenze meno gravi”

Nel frattempo l’esperto di malattie infettive statunitensi Anthony Fauci ha fornito una prospettiva non proprio rosea alla popolazione: “Quasi tutti si contageranno, ma le persone vaccinate avranno conseguenze meno gravi”. Ha poi spiegato: “Omicron, con il suo grado di trasmissibilità senza precedenti, alla fine troverà quasi tutti. Coloro che sono stati vaccinati saranno esposti al virus, anche chi ha fatto la terza dose.

Alcuni, forse molti di loro, verranno infettati ma molto probabilmente, con alcune eccezioni, se la caveranno ragionevolmente, nel senso che non avranno bisogno di ricovero ed eviteranno la morte”.

Contents.media
Ultima ora