×

Covid paucisintomatico: cosa significa, definizione e qual è la terapia?

Covid, non tutte le persone che contraggono il virus sono asintomatiche o devono essere ospedalizzate: ecco chi sono i paucisintomatici

Covid paucisintomatico

Covid, non tutte le persone che contraggono il virus sono asintomatiche o devono essere ospedalizzate: ecco chi sono i paucisintomatici.

Covid paucisintomatico: che cosa significa

Sono persone che hanno contratto l’infezione da Covid, ma i sintomi non sono tali da richiedere il ricovero in ospedale, perché non portano a conseguenze gravi.

Si chiamano paucisintomatici, una categoria di persone abbastanza nutrita.

Covid paucisintomatico: come curarsi

Il dottor Gaggioli prova a spiegare meglio di cosa si tratta: “Non tutte le persone contagiate da SARS-CoV-2 manifestano la malattia allo stesso modo: i paucisintomatici manifestano i sintomi del Covid in forma lieve.” Secondo il dottore i sintomi sono: tosse secca, febbre sotto i 37,5 gradi, senso di stanchezza e dolori muscolari diffusi.

Talvolta potrebbe verificarsi la perdita di gusto e olfatto. Per curarsi è importante idratarsi molto, tenere sempre monitorata la temperatura e isolarsi dagli altri componenti della famiglia

Covid paucisintomatico: la contagiosità

È importante sottolineare che le persone paucisintomatiche possono comunque contagiare gli altri, per questo, anche in casa è consigliato l’uso della mascherina. Questo genere di persone possono trasmettere il Covid soprattutto nelle prime fasi della malattia, in particolare due giorni prima di sviluppare sintomi.

Contents.media
Ultima ora