×

Covid, prevista per lunedì 17 la decisione sullo spostamento orario del coprifuoco

Lunedì 17 maggio, in occasione della riunione della Cabina di Regia, si deciderà sul possibile spostamento orario del coprifuoco. Tutte le ipotesi

Covid, lunedì la decisione sul coprifuoco

È in programma per lunedì 17 maggio, la riunione della Cabina di Regia, che dovrà prendere una decisione in merito ad un possibile spostamento orario del coprifuoco, la misura anti-Covid sicuramente più discussa in assoluto.

Coprifuoco: la decisione lunedì 17 maggio

Il tema del coprifuoco è al centro del dibattito politico e non, oggetto di divisione e discussione all’interno dell’opinione pubblica, questa misura restrittiva si configura come il provvedimento più dibattuto sin dalla sua istituzione.

I partiti politici da molte settimane fanno pressing sul Governo, al fine di ottenere uno slittamento dell’orario attualmente previsto, fissato per le ore 22 e in alcuni casi hanno anche invocato la sua totale abolizione.

Il possibile spostamento dell’orario del coprifuoco, che potrebbe dunque passare dalle attuali ore 22:00 alle possibili ore 23:00, sarà oggetto di discussione della Cabina di Regia che si riunirà nella giornata di lunedì 17 maggio 2021.

Coprifuoco, si decide lunedì 17 maggio: l’opinione degli esperti

In queste settimane numerosi esperti si sono ritrovati a discutere sulla misura del coprifuoco, molti di questi sono contro la sua abolizione, visto che ancora la curva epidemiologica non ha del tutto arrestato la sua crescita.

Ci troviamo in una fase delicata, caratterizzata da una graduale ripartenza e da graduali riaperture dei vari settori, motivo per il quale, passi falsi potrebbero portare a perdere i progressi fino ad ora fatti nell’ambito della gestione della pandemia.

Ne consegue che ogni decisione, anche quella di un possibile spostamento orario del coprifuoco, deve necessariamente essere valutata in ogni suo minimo aspetto, prima di assumere carattere definitivo.

Coprifuoco, la riunione di lunedì 17 maggio: le possibili scelte

Nel suo percorso politico, il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha sicuramente prediletto la strada della gradualità e della prudenza nell’ambito delle scelte fin ora intraprese.

Per questo motivo, al momento l’ipotesi più quotata e probabile sul tema coprifuoco è che momentaneamente non verrà abolito, ma l’orario limite tuttavia, potrebbe essere spostato magari passando dalle ore 22 attuali alle 23, possibilmente già da lunedì 24 maggio, un aspetto che potrebbe soddisfare le numerose e pressanti richieste avanzate dalle Regioni in queste settimane.

Un’ipotesi che è stata in qualche modo confermata da Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, che nel programma “Vediamoci Chiaro” in onda su Tv2000, qualche giorno fa ha dichiarato:

“Mi auguro che già la prossima settimana ci possa essere un allungamento almeno di un’ora o anche di due ore. E credo che il mese di giugno possa essere un mese dove poter valutare l’ipotesi di abolire il coprifuoco”.

Non ci resta dunque che attendere la riunione della Cabina di Regia, prevista per lunedì 17 maggio, per scoprire quali saranno le sorti riservate al coprifuoco.

Contents.media
Ultima ora