×

Covid, rapporto Agenas: aumentano i ricoveri nei reparti ordinari, ma stabili le terapie intensive

Dopo due settimane di calo e un periodo di stabilità, per la prima volta tornano a salire dell'1% i ricoveri in terapia ordinaria.

rapporto Agenas aumentano ricoveri

Secondo l’ultimo rapporto Agenas, in Italia aumentano i ricoveri ordinari. Stabili, invece, quelli in terapia intensiva.

Rapporto Agenas, aumentano i ricoveri ordinari

Dopo Regno Unito e Spagna, preoccupa la crescita dei contagi nel resto d’Europa. In Italia, in particolare, nelle ultime settimane il bollettino giornaliero mostra un incremento dei nuovi positivi.

Il diffondersi delle varianti, soprattutto la Delta, preoccupa per la maggiore contagiosità. Intanto, l’ultimo monitoraggio Agenas del 25 luglio 2021 attesta anche un aumento dei ricoveri ordinari, ma non in terapia intensiva.

Secondo i dati dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, dopo settimane di calo seguite da stabilità, a livello nazionale i ricoveri ordinari sono in aumento dell’1%, raggiungendo il totale del 3%.

Si tratta di una quota molto più bassa rispetto ai picchi tristemente raggiunti nei mesi passati. Tuttavia, il dato in questione rispecchia l’incremento dei contagi registrato in Italia nelle ultime settimane.

Rapporto Agenas: aumentano i ricoveri ordinari, stabili in terapia intensiva

Oltre all’aumento dell’1% dei ricoveri ordinari, numeri lontani dalla soglia di allerta del 40%, secondo l’ultimo monitoraggio Agenas resta fermo al 2% il numero di posti letto in terapia intensiva occupati da pazienti positivi al coronavirus.

Sono proprio le percentuali di saturazione degli ospedali a rappresentare un dato fondamentale per stabilire il colore di ogni regione e apportare eventuali modifiche.

Per il momento, l’incremento maggiore dei ricoveri ordinari si segnala al Sud. Calabria, Campania e Sicilia hanno raggiunto rispettivamente il 6%, 5% e 7%. Si tratta delle regioni con la più alta percentuale di posti letto in reparto occupati da pazienti Covid, a fronte di una media nazionale pari al 3%.

Situazione analoga nelle terapie intensive. Infatti, Sicilia e Sardegna hanno raggiunto il 5% dell’occupazione di terapie intensive da parte di pazienti Covid, contro la media nazionale del 2%.

Rapporto Agenas, aumentano i ricoveri ordinari: i dati

Sono circa 1392 i pazienti Covid ricoverati con sintomi. La Sicilia supera la media nazionale del 3%, raggiungendo il 7% di occupazione dei posti letti in area medica. Con una percentuale leggermente inferiore, pari al 6%, segue la Calabria. Con il 5% c’è la Campania, poi la Basilicata (4%).

In linea con la media nazionale il Lazio, la Puglia e la Sardegna.

Contents.media
Ultima ora