×

Covid, Ricciardi: “Mascherine al chiuso fino a giugno o rischiamo aumento esponenziale”

Secondo Ricciardi è opportuno continuare a indossare le mascherine al chiuso e a comportarsi con prudenza, altrimenti si rischia un boom di casi in estate.

Ricciardi profughi

Il consulente del Ministero della Salute Walter Ricciardi ha affermato che sarà necessario indossare le mascherine fino a giugno e che l’obbligo vaccinale servirà almeno fino al 2023. Quella che stiamo vivendo, ha spiegato, è una situazione migliorata ma non ancora risolta.

Ricciardi sulle mascherine

Intervistato da La Stampa, l’esperto ha in primis fatto il punto sullo stato epidemico italiano che negli ultimi giorni sta facendo i conti con un aumento dei casi positivi. “Difficile dire se stiamo andando incontro alla quinta ondata: molto dipenderà da noi e dai comportamenti che assumeremo nelle prossime settimane“, ha sottolineato. Tenendo presente che la pandemia non è ancora scomparsa, sarà infatti possibile evitare peggioramenti che “sarebbero sciagurati“, soprattutto perché vorrebbe dire che non abbiamo imparato niente.

Di qui la necessità di continuare ad indossare le mascherine anche al chiuso e rispettare le norme per avere una primavera con un aumento lineare dei casi e “una gestione possibile di una fase comunque complicata“. Se si abbassa la guardia in questa fase, ha evidenziato, a giugno e luglio l’aumento potrebbe essere esponenziale e potremmo avere una riacutizzazione del fenomeno.

Ricciardi sull’obbligo vaccinale

Per quanto riguarda il vaccino, che per lui dovrebbe restare obbligatorio fino al 2023, ha dichiarato che la quarta dose si rende necessaria per i pazienti fragili ma anche per chi si trova in età avanzata e per i residenti nelle strutture per anziani.

Per malattie e per età bisogna muoversi per tempo e il tempo è adesso, per il resto bisogna ancora aspettare“, ha concluso.

Contents.media
Ultima ora