×

Covid: Salvini, 'insisterò con Draghi, niente quarantene per turisti che vengono in Italia'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 26 mag. (Adnkronos) – "Il turismo è uno dei pilastri su cui fondare la ripartenza del nostro straordinario Paese, però bisogna semplificare la vita a chi dall'estero vuol venire in Italia. Oggi stesso continuerò garbatamente a chiedere al presidente Draghi di insistere perchè dall'estero -penso agli Stati Uniti, a Israele, alla Gran Bretagna, al Giappone- chi ha fatto il vaccino possa venire in Italia senza rotture di scatole".

Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, durante una conferenza stampa al Senato su 'L'Italia turistica nel mondo'.

"Che sia ben chiaro a tutti -ha ribadito il leader del Carroccio- che chi è in sicurezza all'estero ha nell'Italia il Paese più sicuro e ospitale del mondo senza perdere tempo con quarantene, tamponi, o altre traversie particolari. Gli americani, gli inglesi, gli israeliani, i sauditi, i giapponesi, i coreani e chiunque altro venga in Italia pagando, e non per essere pagato, se messo in sicurezza non deve perdere tempo neanche quindici minuti nè in aeroporto nè in ospedale.

Perchè altrimenti rischiamo di dirottare la gente sulla Croazia, la Grecia, la Spagna: con tutto il rispetto, abbiamo un mare più bello, monumenti più belli, una cucina sicuramente migliore finchè dall'Europa non ce la smontano".

"Parlerò oggi pomeriggio anche con il ministro degli Esteri Di Maio, perchè i nostri ambasciatori si facciano portavoce del fatto che in tutto il mondo i turisti sono ben accetti e se sono stati vaccinati e sono guariti possono arrivare senza perdere un minuto di tempo.

Se qualcuno non la pensa così -ha concluso Salvini- ha sbagliato Paese, vada a fare lo scienziato o il ministro in un altro Paese del mondo, perchè noi dobbiamo semplificare la vita a chi porta ricchezza al nostro Paese".

Contents.media
Ultima ora