×

Covid, scontro in diretta tra Sgarbi e Pregliasco: “Hai distribuito paura”

Scontro in diretta tv tra Vittorio Sgarbi e Fabrizio Pregliasco, a Non è l'Arena, su La7. L'accusa del deputato al virologo.

Sgarbi Pregliasco

Scontro in diretta tv tra Vittorio Sgarbi e Fabrizio Pregliasco, a Non è l’Arena, su La7. L’accusa del deputato al virologo. 

Covid, scontro in diretta tra Sgarbi e Pregliasco: “Due anni di incubo e paura”

Durante la trasmissione “Non è l’Arena“, in onda su La7, è scoppiato uno scontro tra Vittorio Sgarbi e Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano.

Il primo ha accusato il secondo di aver “distribuito in tv la paura per una malattia meno importante del cancro“. Sgarbi ha iniziato dicendo di avere “un vantaggio“, ovvero di essere “totalmente incompetente e la materia non mi riguarda: qualunque cosa io dice è senza fondamento di conoscenza“. Dopo questa premessa, ha confessato di aver “vissuto quasi due anni in cui l’incubo e la paura hanno dominato la nostra vita“.

Ma mentre siamo tutti certi che il fumo porta il cancro, erano aperte le tabaccherie: è un fatto singolare, grande protezione per il raffreddore, l’influenza, la polmonite, ma nessuna preoccupazione per l’epatite C, per il cancro, per il fumo. Hanno proibito, all’epoca, di andare in bicicletta per tre mesi” ha aggiunto Sgarbi

Covid, scontro in diretta tra Sgarbi e Pregliasco: “Tu hai distribuito la paura”

Fabrizio Pregliasco ha contestato le parole di Vittorio Sgarbi.

Ma è un’indicazione generale, come si fa a fare dei distinguo?” ha dichiarato il virologo. “Sì, ma non puoi imporre una cosa a una persona che non porta danno, altrimenti devi anche impedire il fumo” ha risposto Sgarbi. “Colleghi che non hanno accettato la dottrina del dio vaccino li avete trattati come delle m…e. Anche tu sei negativo, perché tu hai distribuito, come tutti in televisione, la paura per una malattia che è di gran lunga meno importante del cancro” ha aggiunto il deputato.

Ci voleva, era necessaria, è una malattia pericolosa” ha risposto Pregliasco

Covid, scontro in diretta tra Sgarbi e Pregliasco: l’attacco sul Green pass

Lo scontro è andato avanti parlando del Green pass. “Questa malattia, oggi è molto declinata. Quando io ho parlato con Draghi, gli ho parlato per una cosa molto chiara: se io vedo uno che sta al bar durante un concerto per cui è obbligatorio il Green pass e a quello non glielo chiedo è una contraddizione palese” ha dichiarato Sgarbi. “Ma è inutile entrare nel merito di queste incongruenze, è una cosa diversa. Il Green Pass serve per convincere pesantemente alla vaccinazione. Così si fa polemica per dire che è negativo, non va bene. Bisogna dare un messaggio positivo” ha dichiarato Pregliasco, sottolineando che il certificato serve a spingere le persone verso il vaccino. “Non c’è in Spagna, non c’è in Inghilterra. Voi siete scienziati, diciamo una cosa che valga a livello mondiale, che valga qui come a Madrid, dove ci sono stati meno morti con i musei aperti di quanti non ce ne siano stati a Milano quando era tutto chiuso” ha replicato il deputato. “L’epidemia viaggia in modo diverso” è stata la conclusione del virologo. 

Contents.media
Ultima ora