×

Covid, Sileri: “Anche noi avremo 60mila contagi al giorno, possibili zone gialle o arancioni in estate”

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’aumento dei contagi Covid e sull’introduzione del Green pass.

Covid
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha espresso alcune considerazioni in relazione all’andamento della pandemia da coronavirus in Italia, all’uso del green pass e alla possibilità che, a breve, possano essere reintrodotte zone gialle e arancioni anche in concomitanza con il periodo estivo.

Covid, Sileri: aumento dei contagi e zone gialle e arancioni in estate

In occasione della sua partecipazione al programma In Onda, trasmesso su La7 e condotto da Concita De Gregorio e David Parenzo, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha dichiarato: “Ci sarà progressiva introduzione del Green pass in alternativa alle chiusure. Come il Regno Unito, avremo anche noi numero crescente di ricoverati e decessi che però sarà inferiore rispetto a quello dei contagi grazie ai vaccini.

Ciò significa che vanno cambiati i parametri. Potremmo arrivare anche noi a 50-60mila casi al giorno, e allora un’area può diventare gialla o arancione anche durante l’estate”

Covid, Sileri: progressiva introduzione del Green pass

In relazione al tanto dibattuto utilizzo del Green pass, inoltre, il medico afferente al Movimento 5 Stelle ha voluto chiarire e precisare la propria affermazione.

A questo proposito, infatti, il sottosegretario alla Salute Sileri ha spiegato: “Bisogna introdurre un green pass in maniera graduale e proporzionata all’andamento dell’epidemia ­­– e ha aggiunto –.

Nelle prossime ore, si deciderà”.

Sempre in relaziona la Green pass, poi, il medico ha ribadito: “La cosa in assoluto più di buon senso è che vi sarà una progressiva introduzione del green pass in alternativa alle chiusure, è evidente che vanno cambiati i parametri: se oggi hai 5mila contagi che sono prevalentemente giovani e non determinano un aumento dei ricoveri, come sta accadendo nel Regno Unito, vuol dire che quei contagi non sono gli stessi di mesi fa.

Questo non perché il virus è diventato meno forte, ma perché la popolazione è vaccinata”.

Covid, Sileri: le decisioni del governo italiano

Le affermazioni del sottosegretario Pierpaolo Sileri si inseriscono in un contesto alquanto delicato poiché il governoitaliano sta recentemente passando al vaglio svariate ipotesi e strategie da attuare nel Paese in relazione alla pandemia.

Accanto alle svariate discussioni che animano il dibattito politico circa l’utilizzo e l’introduzione del Green pass in Italia, infatti, si stanno valutando anche nuovi parametri da imporre a livello regionale per aggiornare il sistema a colori, in previsione dell’imminente aumento dei casi di positività al SARS-CoV-2.

Contents.media
Ultima ora